Nissan GT-R: storia ed evoluzione a 50 anni dalla nascita
News motori
0

Nissan GT-R: storia ed evoluzione a 50 anni dalla nascita

Presentata al Salone di Tokyo nel 1969, questa Gran Turismo dall'animo Racer, festeggia mezzo secolo di vita. Sviluppata sulla base di una berlina da 60 CV denominata Skyline, ha lasciato il segno sull’asfalto sia su strada che in pista

1 di 7 Successiva

Il 2019, secondo lo zodiaco giapponese sarà l'anno del cinghiale, ma per la Casa automobilistica nipponica Nissan sarà tempo di festeggiare i 50 anni della versione GT-R. Icona sportiva dall'animo "racer", sbarcò nel mondo dell'automotive proprio mezzo secolo fa, lasciando il segno sia su strada che in pista.

“Hakosuka”. “Skyline a forma di scatola”. Una descrizione un po’ contorta, se l’applichiamo a un’automobile. Però gli ingegneri Nissan le danno quel nome, per le sue sembianze e perché l’origine è chiara, palese.

Siamo nel 1971, e la Casa di Yokohama ha appena presentato la nuova versione della macchina che da due anni sta riscrivendo numeri e cifre del mercato automotive nipponico e internazionale. Nel 1969 infatti Nissan ha svelato, nella cornice del Salone di Tokyo, la Skyline GT-R. In pratica, la versione Gran Turismo (ecco spiegato l’acronimo GT, unito alla R di “Racer”) della coupé/cabriolet d’alta gamma prodotta alla fine degli anni Cinquanta.

La GT-R infatti nasce sulla base di una normalissima berlina da 60 CV denominata Skyline, costruita nel 1957 dalla Prince Motor, azienda fondata dieci anni prima a Tokyo e che nel ’66 cessa di esistere, venendo inglobata dalla Nissan, che però già due anni prima aveva dato alla luce la primissima versione da corsa.

Nissan GT-R: storia ed evoluzione a 50 anni dalla nascita

È un successo, tanto che nel 1969 vede la luce la Skyline GT-R. Il suo fascino e prestigio durano ancora oggi. A cinquant’anni di distanza c’è a chi piace, chi la adora come un culto, chi non la sopporta. La sua è comunque una storia di successo e anche di vittorie sulle piste da corsa. Anche nei videogiochi. Perché tutti, almeno una volta, se abbiamo giocato a “Gran Turismo”, ci siamo messi al volante della GT-R.

1 di 7 Successiva
Tutte le notizie di News motori

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti