Al
News motori
0

Al "Poltu Quatu Classic 2019" sfilata di stelle

La Ferrari 275 GTB 4 premiata con il Trofeo Best of Show, la Ferrari 212 Coupé del 1952, invece, vince il Premio Speciale ASI. Sono le Rosse di Maranello le protagoniste della quarta edizione del Concorso d'eleganza sardo per auto storiche. A far dar cornice all'evento, dal 5 al 7 luglio scorsi, il Grand Hotel in Costa Smeralda 

E chi l'ha detto che in Costa Smeralda ci si limita a prendere il sole e a ballare nei locali più esclusivi? Di eventi imperdibili ce ne sono, eccome. Un esempio è il Poltu Quatu Classic 2019. Il concorso di eleganza organizzato da Auto Classic e Between con il patrocinio di FIVA, ASI e Regione Sardegna, è arrivato alla quarta edizione e le soprese non sono mancate.

24 automobili e una giuria di esperti

Dal 5 al 7 luglio scorsi, infatti, 24 automobili di alto livello (costruite tra il 1915 e il 2015) hanno sfilato nella bellissima cornice del Grand Hotel e sono state attentamente osservate dalla giuria.

Tanti nomi importanti tra i giurati, come lo storico dell’auto Paolo Tumminelli, il designer Fabrizio Giugiaro, che ha portato con sé l’ultima sua showcar elettrica, la GFG Kangaroo, e Luciano Bertolero, fondatore di Auto Classic ed esperto Ferrari. Non solo, presenza anche per Afshin Behnia, CEO & Founder della piattaforma online Petrolicious, Shinichi Ekko, presidente del Maserati Club Japan, Carlo Di Giusto, vice direttore di Ruoteclassiche, e Luca Gastaldi, responsabile ufficio stampa ASI.

Concorso d'Eleganza Villa d'Este, l'Alfa Romeo 8C 2900 B vince la Coppa d'Oro

Le Ferrari si impongono

Tra le auto premiate spiccano le Ferrari che hanno portato a casa un discreto bottino. L’ambito Trofeo Best of Show, infatti, è andato alla Ferrari 275 GTB 4 del 1966 dalla carrozzata in alluminio da Pininfarina, portata dal collezionista Ugo Gussali Beretta. Il premio è una scultura di vari materiali realizzata dalla GFG Style di Giorgetto e Fabrizio Giugiaro.

Verona Legend Cars, al via la quinta edizione

Il Premio Speciale ASI, invece, è stato assegnato alla Ferrari 212 Coupé del 1952 iscritta da Giorgio Vinai. Il riconoscimento per l’auto italiana più rappresentativa non poteva che andare a questo modello di cui abbiamo solo 18 esemplari e che rappresenta l’inizio della partnership tra Ferrari e Pininfarina.

Verso il futuro

Nato dalla mente di Simone Bertolero, il format del Concorso d'Eleganza Poltu Quatu Classic 2019 guarda già al futuro. Tre concorsi per il 2019, forse un quarto a dicembre, e per il 2020 si sta lavorando a una specie di “circuito d’eleganza a tappe” con tanto di finaliste nei vari premi e categorie.

Tutte le notizie di News motori

Per approfondire

Caricamento...
Caricamento...
Caricamento...