News motori
0

CES 2020: Land Rover Defender con connettività avanzata

Due modem potranno essere inseriti nel fuoristrada per la fruizione dei contenuti dell'infotainment e l'aggiornamento del software del veicolo

CES 2020: Land Rover Defender con connettività avanzata

La nuova Land Rover Defender protagonista al CES 2020 di Las Vegas con la presentazione di nuove soluzioni per la connettività avanzata dell'iconico fuoristrada presentato nella nuova versione allo scorso Salone di Francoforte. Il Defender è presente alla kermesse di Las Vegas in due varianti, 90 e 110, rispettivamente esposti negli stand di Qualcomm e di Blackberry, partner tecnologici dell'auto

Il focus è sulla duplice presenza dei modem Snapdragon, per la connessione veloce di tipo LTE, scambio dati al quale ricorre l’architettura Qualcomm Snapdragon 820Am per “alimentare” i servizi connessi.

Due modem per il nuovo Defender

Non uno ma due modem, con altrettante eSIM (nessuna SIM fisica, è sufficiente l’inserimento del seriale per operare come se vi fosse la SIM fisica), grazie ai quali poter svolgere attività diverse e parallele.

Infatti, un modem LTE è destinato ai contenuti multimediali dell’infotainment Pivi Pro di Land Rover, un sistema alimentato da una batteria dedicata e costantemente attivo, così da velocizzare ogni operazione sui servizi offerti.

Land Rover Defender, il ritorno del mito

Un secondo modem LTE è dedicato all’aggiornamento software over-the-air dei moduli elettronici, 16 sistemi aggiornabili nel tempo senza dover ricorrere all’intervento presso la rete Jaguar-Land Rover. Due servizi in più rispetto al numero annunciato in occasione del debutto al Salone di Francoforte e si andrà verso i 45 moduli aggiornabili in movimento e dallo scambio dati veloce nel 2021, rendendo del tutto superfluo il dover ricorrere all’intervento in concessionaria.

Attività contemporanee, streaming audio e contenuti dell’infotainment, all’aggiornamento dei sistemi, da qui l’esigenza di due modem distinti e dedicati.

Dal Pivi Pro con schermo da 10 pollici, inoltre, tra i servizi CloudCar accessibili dalla prossima primavera, quando Land Rover Defender arriverà su strada – prezzo da 57.400 euro per la versione 110 -, sarà possibile prenotare e pagare il parcheggio direttamente dallo schermo dell’infotainment.

Tutte le notizie di News motori

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti