News motori
0

Chievo, ufficiale l'accordo con Mitsubishi

La società clivense e il Marchio nipponico hanno stipulato una partnership all'insegna del green e della valorizzazione del talento e delle risorse

Chievo, ufficiale l'accordo con Mitsubishi

Il Chievo Verona sale sulle Mitsubishi. La partnership all’insegna del green (motorizzazioni ibride da una parte, i centri sportivi gioiellini del club calcistico dall’altra) e della valorizzazione del talento e delle risorse (entrambi, con attenzione alla gioventù in campo e fuori), è stata ufficializzata ieri a Veronello, dove la prima squadra e la Primavera del Chievo lavorano e dove molti atleti di tutte le età vivono all’interno della struttura.

TIFOSI E CLIENTI: UN PATRIMONIO IMPORTANTE

È l’esordio di Mitsubishi nel mondo del calcio, partendo dalla Serie B, quasi un modo di “farsi le ossa” e prendere contatto con un ambiente nuovo del tutto: "Un avvicinamento naturale, diciamo che abbiamo scoperto di avere molto in comune tra Mitsubishi e Chievo", ha spiegato Giuseppe Lovascio, dg di Mitsubishi Italia. "Il calcio è un valore culturale, sociale ed economico molto importante nel nostro Paese, noi entriamo con l’intenzione di rimanere e anche se non dico nulla per scaramanzia, con ambizione di poter essere utili… Entrambi vogliamo valorizzare delle eccellenze, noi di design, motori e tecnologie pulite, loro di talenti, persone, dirigenti, con attenzione a tutte le categorie. Insieme vogliamo coinvolgere un patrimonio importante, quello dei tifosi e dei nostri clienti e appassionati al Marchio".

COSA PREVEDE L'ACCORDO

L’accordo prevede una fornitura di auto (Outlander PHEV ibrida ricaricabile e la Eclipse Cross) e la presenza come first sponsor, primo marchio sulle tre maglie del club, presenza in campo con led e le panchine e altre iniziative rivolte ai tifosi, il tutto per un investimento di 150mila euro per la “mezza” stagione. Un accordo nato dopo l’avvicinamento tra le parti a inizio anno che aveva già portato un piccolo impegno del brand automobilistico con il Centro Sportivo delle giovanili del Chievo, il Bottagisio. Intesa e sintonia nate in pochissimo tempo e su basi comuni, come si fa tra gentiluomini e con il piacere di ritrovarsi a tavolino a fine stagione. "È un onore per noi essere stati avvicinati da un brand automobilistico storico e importante come Mitsubishi - ha commentato Luca Campedelli, presidente del Chievo - e sarà nostro impegno e responsabilità fare in modo che nessuno faccia brutta figura…".

LE PAROLE DELL'EX BOMBER

Impegno preso in prima persona da Sergio Pellissier, ex bomber e ora direttore dell’area tecnica del club. "Il potenziale c’è, la squadra ha pagato nella prima parte della stagione un po’ di inesperienza, ma al di là del Benevento alle spalle c’è un equilibrio di squadre e siamo fiduciosi che i risultati possano darci soddisfazione. E insieme con Mitsubishi, una partnership che è un motivo di vanto per noi, ci piacerebbe festeggiare qualcosa di importante".

UNA NUOVA STORIA: IL VIDEO

Nel frattempo il Chievo si sta rafforzando sul mercato: è fresco l’arrivo del francese Hervin Ongenda (ex PSG, poi Zwolle in Olanda, R. Murcia in Spagna e Botosani in Romania, con 53 presenze e 6 reti), presto altre novità. Intanto è nato un primo video di una nuova storia: e sulle Mitsubishi il Chievo Verona vuole accelerare verso nuovi traguardi.

Chievo e Mitsubishi, la partership è ufficiale

Tutte le notizie di News motori

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti