Bugatti Centodieci, l'ultima hypercar di Cristiano Ronaldo?

Il fuoriclasse portoghese sarebbe uno dei dieci fortunati acquirenti a possedere il bolide francese da 1600 CV, secondo quanto sostengono diverse testate straniere
Bugatti Centodieci, l'ultima hypercar di Cristiano Ronaldo?

Cristiano Ronaldo e il suo amore per le auto veloci. Un sentimento noto ad addetti ai lavori e fan del portoghese. Del resto, il campione della Juventus non ha di certo problemi di natura economica ad assicurarsi le supercar più potenti al mondo, avendo già allestito un garage personale ad alta dose di cavalli e milioni di euro.

L'ultima voce, secondo quanto riportano varie testate straniere, è che CR7 sia uno dei soli 10 fortunati in tutto il mondo ad aver acquistato un esemplare di Bugatti Centodieci, l'ultimo bolide uscito dalle fabbriche della Casa francese.

Bugatti Centodieci: FOTO
Guarda la gallery
Bugatti Centodieci: FOTO

Le voci non sono state comunque ancora confermate, né dal Marchio né dall'entourage del giocatore, che in questi giorni sta trascorrendo la quarantena per il COVID-19 a Madeira, città natale portoghese, in compagnia della famiglia.

Cristiano Ronaldo, le auto più costose del fuoriclasse della Juve FOTO

Un'altra Bugatti in arrivo?

Qualora le indiscrezioni fossero vere, non sarebbe altro che una conferma della grande passione che il fuoriclasse nutre per Bugatti, avendo già nella propria collezione un esemplare di Veyron Grand Sport Vitesse da 1200 CV e una Chiron da 1500 CV. La particolarità è che su entrambe le vetture Ronaldo ha fatto ricamare il logo del suo brand CR7 sui poggiatesta. Sfizi che solo i plurimiliardari possono togliersi.

Staremo a vedere, quindi, se il giocatore salirà ancora come numero di cavalli, essendo la Centodieci capace di erogarne ben 1600.

 

Milan, il garage di Ibrahimovic: ecco le auto di lusso del fuoriclasse

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti