Coprifuoco Campania e Lombardia, dalle 23 alle 5 del mattino non ci si potrà più muovere?

La proposta degli enti locali per il blocco alla circolazione dovrà entrare in vigore entro il 22 ottobre. Torna così per l'emergenza coronavirus il blocco dei trasporti, sia dei mezzi di trasporto pubblico che privati. Unica eccezione i “comprovati motivi di salute, lavoro e necessità”
Coprifuoco Campania e Lombardia, dalle 23 alle 5 del mattino non ci si potrà più muovere?© LAPRESSE
TagsLombardiaCoprifuocoCovid

Con il coprifuoco annunciato in Lombardia, zona rossa all’inizio della pandemia e ancora oggi tra i territori dove il numero dei contagi da Covid-19 è tra i più alti. Dalle 23 alle 5, di conseguenza, è vietato spostarsi: subito tornano alla mente i mesi in cui le restrizioni ci obbligavano a stare a casa e a muoversi solo per “comprovati motivi di salute, lavoro e necessità”, un’espressione che ci auguravamo di non dover più sentire.

Provvedimenti più rigidi

Si tratta della proposta degli enti locali lombardi in approvazione dal Governo centrale e che dovrà entrare in vigore entro giovedì 22 ottobre. Un provvedimento più rigido che va a minare la libera circolazione, seppur nella fascia notturna, dei cittadini lombardi: un provvedimento di cui, però, non conosciamo ancora le conseguenze, per esempio le possibili ripercussioni sulla fascia giornaliera. E poi una domanda sorge spontanea: tornerà la temuta autocertificazione? Non resta che attendere ulteriori sviluppi e capire se altre regioni prenderanno spunto da questi nuovi provvedimenti e seguiranno l’esempio della Lombardia. Stessa decisione richiesta anche da De Luca. In Campania il coprifuoco sarà previsto a partire da venerdì 23 ottobre dalle 23 alle 5 del amttino.

Coronavirus, nuovo DPCM 13 ottobre 2020: in auto senza la mascherina obbligatoria

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti