Fortech smartOPT, il terminale self service che parla in dialetto romagnolo

Lo si può trovare in alcune stazioni riminesi, ma anche in Puglia e a Roma: scopo del curioso distributore, creato in collaborazione con Eni, è quello di valorizzare il territorio locale
Fortech smartOPT, il terminale self service che parla in dialetto romagnolo
2 min
Tagsdistributoredialetto romagnolo

Provaate a immaginare un ordinario automobilista che si ritrova a fare benzina, si reca al distributore per pagare e si sente dire "Dat 'na mosa, bat e nomri segret dla tesera". Succede davvero, a Rimini, in alcune stazioni di rifornimento Eni. Il protagonista della curiosa vicenda è smartOPT, il distributore self service che parla in dialetto romagnolo, creato dalla Fortech in collaborazione con l'azienda energetica italiana.

Fortech smartOPT: il divertente video

Scopo dell'azienda riminese Fortech era quello di valorizzare la cultura e le lingue del territorio: per questo, insieme a Eni, ha creato smartOPT, che oltre alla selezione di diverse lingue straniere permette di impostare il dialetto romagnolo come lingua principale. SmartOPT è diventato famoso anche grazie a un video pubblicato su internet dalla stessa Fortech i primi di settembre, in cui gli utenti dei distributori si mostrano stupiti e divertiti dall'insolita parlata del terminale.

E i distributori parlano già anche in pugliese e romano. "Oltre che a Rimini - spiega il responsabile marketing di Fortech Giovanni Santomasi - abbiamo installato questa soluzione in Puglia, a Taranto e Lecce, e a Roma. L'obiettivo è di parlare tutti i dialetti d'Italia".

Amazon Alexa, pronta a fare il pieno alle auto nei benzinai americani


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti