McLaren Artura, svelate le novità dell'ibrida plug-in da più di 600 cv

Ecco il nome del progetto Super Series ibrido plug-in, sul mercato nella prima metà del 2021. Motore termico V6, elettrico in grado di muovere la supercar per diversi chilometri, architettura MCLA estremizzata nella riduzione del peso
McLaren Artura, svelate le novità dell'ibrida plug-in da più di 600 cv
TagsMcLaren Arturasupercarauto ibride

Il nome potrà non essere dei più accattivanti, se letto all’italiana: McLaren Artura. La nuova Super Series arriverà nella prima metà del 2021, un progetto inedito a partire dall’architettura in fibra di carbonio, progettata e realizzata dal centro compositi McLaren a Woking.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il listino di Auto

Sarà una supercar ibrida plug-in, per potenza le indiscrezioni la posizionano oltre i 600 cavalli, ottenuti da un sistema composto dal motore twin turbo V6 sviluppato da Ricardo, al quale sarà abbinato un motogeneratore elettrico, in grado di assicurare un’autonomia di marcia a zero emissioni attesa poco al di sotto dei 30 km.

“Ogni elemento della Artura è completamente nuovo, dall’architettura a ogni componente del powertrain High Performance Hybrid, proseguendo con la carrozzeria, gli interni e un’interfaccia per il pilota all’avanguardia. È un modello che attinge a decenni di esperienza McLaren in tecnologie pionieristiche superleggere da corsa e per auto stradali, per portare tutte le nostre competenze nell’elettrificazione nella classe supercar”, ha commentato l’a.d. McLaren Automotive, Mike Flewitt.

Il peso dell'elettrico da compensare

Un ibrido per la performance parte dalla condizione di un incremento di peso da compensare, risultato centrato dai tecnici McLaren lavorando a un alleggerimento del telaio in fibra di carbonio, l’architettura MCLA, per un risultato finale che, rispetto a McLaren 570S, è destinato a essere pochi kg più pesante, per un valore sembrerebbe tra i 1.450 e i 1.550 kg, dai rumours meglio informati.

Sfoglia il listino delle auto nuove: tutti i modelli sul mercato

Componente elettrica che ripagherà non solo per una mobilità a zero emissioni, ma con un surplus di coppia istantanea, valido a trasformare il sistema ibrido V6 – di cubatura certo inferiore ai 4 litri biturbo V8 – in un propulsore all'altezza dell'otto cilindri per Nm espressi e ancor più per fruibilità nell’erogazione. Dati che la scheda tecnica e le anticipazioni dei prossimi mesi inizieranno a rivelare.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti