Laxalt passione auto, il garage dell’uruguayano è un vero gioiello

Tra il calcio e la famiglia c’è spazio anche per le auto, una passione che il talento uruguayano ha fin da bambino. Ecco alcune delle auto presenti nel garage del giocatore in forze al Celtic, ma di proprietà del Milan
Laxalt passione auto, il garage dell’uruguayano è un vero gioiello
TagslaxaltAutopassione

Non è la prima volta che parliamo del connubio tra calciatori e motori. Ma se da una parte c’è chi come Aubameyang preferisce sfoggiare supercar tutte cromate, o Ibra che scegli di andare a Milanello a bordo della sua Harley-Davidson, c’è anche chi come Diego Laxalt ha la fissazione per le auto, specialmente quelle d’epoca.

L’ex calciatore di Inter, Bologna e Genoa – ora di proprietà del Milan, ma in prestito al Celtic di Neil Lennon – ha una vera e propria passione per i bolidi a quattro ruote, una di quelle passione che solo un genitore avrebbe potuto trasmettere. Infatti, è proprio grazie al papà Gustavo – meccanico e proprietario di un officina a Montevideo, la LSS Mecánica -, che il centrocampista uruguayano si è avvicinato così tanto al mondo dei motori, sfoggiando le sue auto sul suo profilo Instagram quasi in maniera compulsiva.

Laxalt passione auto, il garage dell’uruguayano è un vero gioiello IMMAGINI
Guarda la gallery
Laxalt passione auto, il garage dell’uruguayano è un vero gioiello IMMAGINI

Messi, Aubameyang, Bale e Kane: ecco le star del calcio che pagano l'auto a rate

Papà Gustavo e quella passione per le auto d’epoca

In un intervista di qualche anno fa, fu proprio il padre ad ammettere, che a Diego, la passione per quei bolidi l’aveva trasmessa lui stesso: “confesso, le auto sono la mia vita e Diego ha ereditato questo pallino da me. Ho 50 anni e faccio il meccanico da quando ne avevo 18 e ho trasmesso la passione a mio figlio che va matto per la sua Bmw d'epoca”. Come si può vedere dal suo profilo Instagram, papà Gustavo non mente affatto quando parla di “pallino”. Infatti, Laxalt sembra avere una vera e propria ossessione per alcuni tipi di auto, specialmente per la sua Bmw 2002 TI color rosso fuoco del 1970 interamente personalizzata all’interno dell’officina di famiglia.

BMW del ’70, ma anche auto moderne

Oltre ad andare forte con la sua BMW, a cui sembra essere molto affezionato, Laxalt ha un parco auto abbastanza variegato, che comprende anche alcuni modelli che farebbero invidia pure ai calciatori con le più costose supercar. La passione per le auto lo ha spinto, infatti, ad acquistare alcuni dei modelli che hanno fatto la storia nel vero senso della parola. Una di queste è un modello di Lancia Delta HF integrale di colore nero, quella stessa Delta che ha raccolto nelle sue varie evoluzioni e nei suoi vari campionati del mondo di Rally ben 35 vittorie e 96 podi.

Si aggiungono, poi, alla collezione un Volkswagen Beetle modificato e reso cabrio, una Golf 1.6 bianca anch’essa modificata negli esterni e con alcuni ritocchi alle sospensioni, ai penumatici e ai passaruota, una 500 Abarth e una Porsche Macan total black. Insomma, come raccontava tempo fa il papà, Laxalt oltre ad andare forte in campo, va forte anche con la sua collezione di auto.

Dani Alves cuore d'oro, vendita speciale per la sua MINI Cooper S Countryman

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti