Incentivi auto 2021, ripartono i bonus

Oltre a essere ritoccate le soglie del 2020, sono state anche delineate le tre fasce di emissioni: ecco le novità più importanti dei contributi. Il bonus è applicabile a tutti i veicoli acquistati a partire dal 1° gennaio 2021
Incentivi auto 2021, ripartono i bonus

Chi aspettava gli incentivi auto sarà accontenato. Il rifinanziamento può essere nuovamente prenotato sulla piattaforma del Mise da oggi, lunedì 18 gennaio. I contributi per la categoria M1, quella che comprende le automobili, sono attivi dalle 10 di questa mattina.

Tre fasce

Le novità dei bonus 2021 riguardano il ritocco delle soglie del 2020, con tre fasce incluse negli incentivi: restano invariate quelle più virtuose, con le auto da 0 a 20 g/km di Co2 e da 21 a 60 g/km; quelle da 61 g/km in poi si uniscono in un’unica fascia rispetto alle distinzioni dello scorso anno, e ottengono i bonus solo in caso di rottamazione; la soglia massima per gli incentivi è stata invece innalzata da 110 a 135 g/km, in virtù del protocollo Wltp per i valori di emissione che sostituisce i dati basati sul ciclo di omologazione Nedc, più elastici.

La fascia più ampia: motori termici e ibridi

La fascia più ampia riguarda i motori termici, le mild hybrid e le full hybrid e i finanziamenti già previsti, pari a 250 milioni di euro in totale, saranno in vigore fino al 30 giugno 2021. In caso di rottamazione, il bonus ammonta a 1.500 euro più un obbligo per il concessionario di uno sconto di 2.000 euro sul nuovo modello, per un totale di 3.500 euro di guadagno per chi cambia veicolo – purché il modello sia di valore inferiore ai 40mila euro.

Immatricolazioni auto, 2020 chiude con un pesante -28%

Le auto elettriche

Le auto elettriche mantengono le stesse cifre fino al 31 dicembre 2021: 120 milioni di euro per il segmento. Solo i full electric sono in grado di emettere zero emissioni di Co2, rientrando nella prima fascia per gli incentivi: 10.000 euro di bonus in caso di rottamazione, 6.000 euro se non si dà indietro nessuna vettura.

Ibrido plug-in

L’ibrido plug-in rientra nella seconda fascia, da 21 a 60 g/km: 4.500 euro di contributi statali in caso di rottamazione, con uno sconto di 2.000 euro da parte del dealer. Senza usato da rottamare, i prezzi scendono a 2.500 euro di bonus e 1.000 euro di sconto.    

Dal 18 gennaio

I contributi statali per l’acquisto di auto non inquinanti sono attivi dal 18 gennaio, ma con valore retroattivo: il bonus è applicabile a tutti i veicoli acquistati a partire dal 1° gennaio 2021, quando è entrata in vigore la Legge di Bilancio 2021. La regola sulla rottamazione include invece tutte le fasce per gli incentivi: l’auto in demolizione deve essere stata immatricolata non oltre il 1° gennaio 2011.

Incentivi auto: 370 milioni di euro nel 2021 per benzina e Diesel

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti