Paul Pogba “abbandona” la sua Rolls Royce per 9 mesi: ecco perché

Ma come si fa a dimenticarsi di unn'auto che costa oltre 350mila euro? Ecco cos'è successo al centrocampista della Premier League
Paul Pogba “abbandona” la sua Rolls Royce per 9 mesi: ecco perché
2 min
TagsPaul PogbaRolls RoyceSequestro

Ferrari e Lamborghini sono le grandi passioni di Paul Pogba, che vanta un garage davvero ricco (come molti suoi colleghi), ma non siamo qui per parlarvi del suo ultimo acquisto a quattro ruote, bensì del fatto che il giocatore del Manchester United si sia letteralmente dimenticato della sua Rolls Royce Wraith Black Badge da 300mila sterline (oltre 350mila euro) che è rimasta in un deposito per mesi, ben 270 giorni. Tornata la memoria a Pogba, ci sono volute altre 5.000 sterline (più di 5.800 euro) per prelevare l’auto.

Tra Lamborghini e Ferrari: tutte le supercar di Pogba FOTO
Guarda la gallery
Tra Lamborghini e Ferrari: tutte le supercar di Pogba FOTO

Da pagare quasi 6.000 euro di sanzioni

Il centrocampista era stato fermato dalla polizia a giugno 2020 a bordo della sua costosissima Rolls Royce perché aveva la targa del Principato di Monaco (nel Regno Unito, le auto arrivate da più di sei mesi devono essere registrate con targa locale). La vettura è stata sequestrata e Pogba multato. Non è chiaro come da questo fatto a oggi siano passati ben nove mesi durante i quali il calciatore non sia mai andato a riprendere la RR. Ma una domanda ci sorge spontanea: ma come si fa a dimenticarsi un’auto del genere? Paul l’ha fatto, e adesso ha dovuto pagare quasi 6.000 euro (il totale delle sanzioni che si sono accumulate in questi lunghi mesi) per riaverla. Inoltre ha dovuto anche compilare numerose scartoffie per poterla riportarla nel suo garage.

Manchester Utd, Pogba sfreccia in campo con la Ferrari 812 Superfast VIDEO


Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti