Nuova BMW Serie 2 Coupé, le prime foto della nuova sportiva

La compatta tedescasi prepara al debutto sul mercato e si mette in mostra. Le novità? Il motore sei cilindri della M240i xDrive e la nuova architettura
Nuova BMW Serie 2 Coupé, le prime foto della nuova sportiva
TagsBMW Serie 2 Coupecoupè

Conclusa la fase sviluppo, la nuova BMW Serie 2 Coupé è pronta per la produzione, in partenza alla fine dell'estate, e poi per l'uscita sul mercato. Ma nell'attesa, è tempo di introdurre le caratteristiche del modello. Finora abbiamo potuto notare le linee di massima del design, oltre a inedite forme per gruppi ottici anteriori e posteriori, e una calandra maxi (ma che è ordinaria e non ha le stravaganze del mondo Serie 4).

Nuova BMW Serie 2 Coupé: le immagini dei muletti
Guarda la gallery
Nuova BMW Serie 2 Coupé: le immagini dei muletti

Sei cilindri turbo benzina

Ecco, è tempo di capire e orientare i primi punti della scheda tecnica di un'auto che resta fedele allo schema di trazione posteriore, diversamente da Serie 2 Gran Coupé, derivata dall'architettura di Serie 1. Ci sarà anche l'alternativa della trazione xDrive destinata, ad esempio, a BMW M240i xDrive. Sei cilindri turbo benzina, 3 litri e 374 cavalli, per introdurre l'apice della sportività, con differenziale a controllo elettronico, cambio Steptronic Sport 8 marce.

Nuova architettura

È uno dei volti della nuova Serie 2 Coupé 2021, progetto che può contare su una nuova architettura rispetto al passato, su carreggiate ampliate e una scocca irrigidita. Gli interventi si sono concentrati, ad esempio, sull'installazione di bracci nel sottoscocca, al retrotreno, per giungere a un valore di rigidità torsionale statica superiore del 12% rispetto al passato.

La bontà della base tecnica sarà completata da sospensioni adattive, a controllo elettronico della rigidità, sebbene sono a richiesta, tra gli optional. L'insieme molla-ammortizzatore di serie, invece, avrà ammortizzatori a frequenza selettiva di smorzamento, in grado di modificare la rigidità in funzione del valore di compressione: un'asperità secca, brusca, vedrà l'ammortizzatore filtrare al meglio l'abitacolo per il massimo comfort; frequenze di smorzamento più dilatate, compressioni tipiche di appoggi in curva veloci o sconnessioni ondulate, produrranno una reazione dell'ammortizzatore a favorire la dinamica di guida.

Dinamica al volante che passerà dalla possibilità di dotare nuova BMW Serie 2 Coupé dello sterzo a demoltiplicazione variabile.

Ottimizzazione aerodinamica

Se il design lascia intravedere i gruppi ottici, le proporzioni con una cabina abitacolo parecchio arretrata, lo sviluppo della calandra sul piano orizzontale, c'è altro da anticipare ed è relativo all'ottimizzazione aerodinamica. BMW anticipa di aver migliorato di ben il 50% la portanza sull'asse anteriore. In termini semplici, vuol dire generare minori turbolenze nel sottoscocca che altrimenti "alleggerirebbero" l'avantreno, a scapito della precisione di guida e stabilità alle alte andature. Dal frontale, sopratutto, si attente una netta rivoluzione stilistica con Serie 2 Coupé rispetto a quanto apprezzato sulla gamma BMW.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti