BMW X3 e X4 M Competition, nuova vita per i super SUV da 510 cv

Le vetture bavaresi aggiornano esterni e interni anche nella variante Competition, con focus su prestazioni e tecnologia
BMW X3 e X4 M Competition, nuova vita per i super SUV da 510 cv
TagsBMWsuvM Competition

Tecnologia che si espande, inedito design e, sulle versioni M Competition, un significativo incremento delle prestazioni: è tempo di rinnovo anche per BMW X3 e X4. Grazie a una ricetta che da Monaco di baviera hanno scelto per aggiornare i suoi due Suv di fascia media (anche se BMW definisce la X4 “Sac”, ovvero “Sport Activity Coupé”) a metà della loro carriera. Un aggiornamento che coinvolge le vetture all'esterno e all'interno, migliorando anche la performance, in crescita nonostante la potenza che resta invariata rispetto alle versioni precedenti.

BMW X3 e X4 M Competition
Guarda la gallery
BMW X3 e X4 M Competition

I 510 cavalli danno più velocità

Quello che ha coinvolto le BMW X3 e X4, incluse le versioni meno performanti a benzina e Diesel, è prima di tutto un aggiornamento tecnologico. Tuttavia sono le versioni M Competition le uniche ad aver subito un importante upgrade prestazionale, operato grazie all'ottimizzazione del motore, della trasmissione, dell'aerodinamica e del peso. Il propulsore 3 litri biturbo è stato in gran parte riprogettato per ridurre il peso e le inerzie, migliorando il raffreddamento. La potenza resta ferma a quota 510 cavalli, ma cresce in maniera significativa la coppia  (650 Nm, +50 rispetto ai modelli precedenti). Le X3 e X4 M Competition inoltre guadagnano l'albero motore leggero – lo stesso delle nuove M3 e M4 – e un nuovo impianto di scarico.

La trasmissione è ancora una volta affidata al cambio automatico a 8 rapporti, sfruttabile anche in modalità sequenziale con i paddle dietro al volante o con il nuovo selettore sul tunnel. Le prestazioni delle X3 e X4 M Competition risultato così sensibilmente migliorate: l'accelerazione avviene in soli 3”8 (- 0”3 rispetto ai modelli finora in vendita) mentre la velocità massima resta autolitata a 250 km/h, che può però essere sbloccata fino a quota 285 se si sceglie di acquistare il pacchetto M Driver's. A garantire la massima efficacia nell'uso sportivo, infine, l'impianto frenante M compound di serie.

BMW M3 e M4 Competition, potenza bruta alla prova

Esterni e interni: cosa cambia

Oltre che per le prestazioni, le nuove BMW X3 e X4 M Competition si distingueranno anche per  alcuni dettagli estetici, parte dei quali condivisi con il restyling dei modelli standard. Sono infatti nuovi i gruppi ottici al Led, sia davanti che dietro, mentre è stata ampliata la classica griglia con il “doppio rene”, in cui è incluso il badge M Competition. Sfoggiano nuove linee anche le prese d'aria frontali, allungate e sviluppate per la prima volta in verticale, e i paraurti anteriori e posteriori. Aggiornati i due modelli anche dal punto di vista aerodinamico. Dietro, un motivo a forma di incudine raggruppa elementi come l'estrattore e i quattro terminali di scarico circolari.

Internamente il restyling segue ancora una volta la strada della sportività: i sedili regolabili elettricamente sono specifici, e sfoggiano il logo M illuminato sui poggiatesta, e il volante è decorato con una cucitura con i colori della divisione sportiva della Casa bavarese. Nuovi i materiali di diversi elementi all'interno dell'abitacolo, dalle bocchette dell'aria ai rivestimenti dei sedili.

BMW, ecco quando arriva la prima M elettrica

M Competion hi-tech

Questo upgrade include numerose novità tecnologiche, in parte ereditate da modelli di fascia alta come la Serie 7. Tra i nuovi equipaggiamenti spiccano i già citati nuovi fari Matrix Led disponibili di serie, in alternativa ai Laser Light offerti invece come optional. L'infotainment è affidato al sistema BMW Live Cockpit Professional, che consente al guidatore di interagire con il veicolo sfruttando il touchscreen, i pulsanti fisici e i comandi vocali. Il sistema è stato ottimizzato per diventare più intuitivo, e si arricchisce di nuovi servizi digitali come quelli di BMW Maps, che fornisce dettagli e informazioni utili sulla propria destinazione, inclusa l'eventuale disponibilità di parcheggi.

Due gli schermi principali, uno dedicato alla strumentazione e uno all'infotainment, entrambi da 12”3, a cui si aggiunge anche l'head-up display. Importante novità sul fronte dell'integrazione con smartphone è la compatibilità anche con i sistemi Android (finora potevano essere connessi solo dispositivi Apple). Disponibile poi il sistema BMW Intelligent Personal Assistant, le cui funzionalità sono in costante aumento. La Casa bavarese inoltre garantisce, tramite il Remote Software Upgrade, il costante aggiornamento con le nuove versioni dei sistemi software dell'auto, installati da remoto over-the-air.

Le rinnovate BMW X3 e X4 M Competition saranno disponibili sul mercato a partire da agosto.

Nuova BMW M2, cavalli da M4 e solo trazione posteriore?

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti