Roma, lo studio rivela: nella Capitale si prende l'auto anche per fare due passi

Il 54% della popolazione prende l'auto per fare meno di 6 km e meno di 15 minuti di viaggio. Sfiducia nei mezzi pubblici o pigrizia? Ora tocca a Gualtieri
Roma, lo studio rivela: nella Capitale si prende l'auto anche per fare due passi
TagsRomaTrafficoGualtieri

Roma, il traffico, gli ingorghi, le code. Chi non ha passato almeno una mezzora nella sua vita imbottigliato sulle strade della Capitale? Solo chi non l’ha mai visitata. Ora, però, uno studio condotto da Datamobility ci rivela una questione interessante: i romani sono pigri.

Poca fiducia nei mezzi

Naturalmente è una provocazione, quella della pigrizia. Potermmo anzi leggere i numeri come una scarsa fiducia nei mezzi pubblici. I romani utilizzano la propria auto per percorrere tratti di non più di 6 chilometri e non più di 15 minuti di viaggio. Il 54% della popolazione ha questa abitudine, secondo quanto è emerso dalle scatole nere delle compagnie assicurative installate sulle auto - Datamobility ha analizzato quei dati.

Troppe auto, poco green 

Il neo-eletto sindaco Gualtieri ha puntato molto della sua campagna elettorale sul rendere Roma una “città da 15 minuti”, sul piano della mobilità sostenibile. Come tempistiche di viaggio, ci siamo. Come sostenibilità, la strada è lunga: i romani possiedono 616 veicoli ogni 1.000 abitanti, una percentuale altissima che intasa le strade e blocca la circolazione dei mezzi privati e pubblici. Le alternative come car sharing o mezzi green non sono sfruttate abbastanza, mentre autobus e metropolitana sono giudicati poco affidabili.

Manchester United, polemica green: hanno preso l'aereo per volare solo 10 minuti!

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti