Lampard, follia al volante della Mercedes: il telefono in una mano, caffé nell'altra!

L'ex leggenda e allenatore del Chelsea pizzicato a Londra da un ciclista mentre compie una manovra in auto utilizzando il polso: accusato dalla legge, il suo caso è però stato archiviato
Lampard, follia al volante della Mercedes: il telefono in una mano, caffé nell'altra!
3 min
TagsFrank LampardMERCEDEStelefonino

In campo ha regalato gol, assist, giocate e prestazioni di livello per tanti anni, diventando una colonna del Chelsea, di cui è stato fiero capitano e anche allenatore in tempi recenti. Un po' meno spettacolare, Frank Lampard, lo è alla guida: alcune foto risalenti ad aprile 2021 e rese pubbliche dai tabloid inglesi solo oggi infatti mostrano l'ex mediano inglese al volante della sua Mercedes Classe G con il telefonino in una mano e un bicchiere di caffé nell'altra. Insomma, non proprio un esempio di rispetto del Codice della Strada.

Rooney parcheggia il Defender male e lo ritrova coperto da disegni fallici

Guida un "bestione" con il polso...

Ad aver pizzicato Lampard è stato il 49enne ciclista Mike van Erp: il video immortala l'ex Chelsea mentre guida la sua auto praticamente con il polso nel traffico del quartiere Kensington di Londra. Una manovra dovuta al fatto di avere entrambe le mani occupate, un gesto molto pericoloso, considerando anche che la Classe G è un SUV lungo poco meno di 5 metri e largo 193 cm, per una potenza di 420 cv, dato che il suo V8 è anche turbocompresso. Insomma, un "bestione" non facilissimo da armeggiare. Inoltre, aggiungiamo che un cane è seduto accanto a Lampard sul sedile passeggero.

Caso archiviato: ecco perché

Il signor van Erp ha inviato il filmato alla polizia londinese, che ha rivelato che Lampard ha ricevuto una multa, ma non l'ha mai pagata. L'ex manager del Chelsea è stato poi accusato di "utilizzo di telefono cellulare/dispositivo portatile durante la guida di un veicolo a motore su strada". Ma Lampard ha negato il reato e ha assunto l'avvocato Nick Freeman per difenderlo in tribunale. Recentemente il caso è stato archiviato pochi giorni prima del processo per "prove insufficienti". Tanta, la rabbia di van Erp, a cui è stato detto che non sarebbe più stato necessario come testimone. Lampard, insomma, l'ha scampata, ma rimane il biasimo per un gesto che sarebbe potuto costare l'incolumità sua e degli altri utenti della strada.

Arsenal, ladri tentano di rubare la Mercedes di Gabriel: la reazione del difensore è furiosa VIDEO

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti