News motori

Vedi Tutte
News motori

Ford C-Max, tecnologia per la famiglia. La prova

Design aggressivo, tanti sistemi di assistenza alla guida e cinque nuovi motori. Prevista anche la versione 7 posti I prezzi da 20.000 a 29.000 euro. Arriva sul mercato a giugno.

 

venerdì 24 aprile 2015 09:35

di Pasquale Di Santillo


PALMA DE MAIORCA - La famiglia è la famiglia. Non ammette compromessi. Se poi è una famiglia moderna, giovane, nemmeno li concepisce. Vuole tutto insieme, possibilmente in maniera veloce, cioè subito, e si intende tutto moderno, tecnologico, avanzato. Il conto in banca non è da magnate qatariota del petrolio? Fa niente. Vuoi mettere viaggiare sempre connessi, comodi, con lo spazio che serve a tutta l’allegra brigata mentre papà guida parlando in vivavoce, con i vari sistemi elettronici che quasi possono guidare da soli, visto che il parcheggio praticamente già lo fa senza... mani? Lo scenario, a metà tra ironia e realtà, deve essere, dettaglio più dettaglio meno, quasi il foglio bianco intorno al quale ormai si mettono un po’ tutti i costruttori di auto per rispondere all’unica domanda che conta: come accontentare una famiglia di 5-7 persone, dalle possibilità di spesa medie, tendenti al ribasso che hanno bisogno o voglia (o entrambe) di acquistare una macchina nuova dotata di tutte le tecnologie più moderne ad un costo accessibile? In casa Ford, quella domanda deve essere una sorta di mantra al quale ogni giorno provano a dare un risposta sempre più completa. E visto che all’Ovale Blu il problema lo conoscono piuttosto bene, ecco che a giugno sul mercato arrivano tre modelli che poi sono due. L’intelligente rivisitazione della Ford C-Max, nella versione 5 e 7 posti e quella della S-Max.


C-MAX - La prima la Ford CMax è un po’ come quella famosa cucina della pubblicità: se non è la più amata dagli italiani, ci si avvicina parecchio. Un numero per capire meglio: 1,2 milioni di pezzi venduti in Europa dal lancio e ben 185.000 arrivano dal Bel Paese. Per raggiungere gli stessi numeri la Ford Focus deve sommare le due carrozzerie, berlina e wagon. Ma al di là delle cifre, quello che conta è la sostanza abbinata alla qualità. Nella presentazione dei giorni scorsi a Palma de Maiorca e nel test “bucolico” nella campagna dell’isola spagnola, la CMax ha esibito e dimostrato tutto il suo enorme potenziale di macchina per famiglie ma ormai piena di contenuti tecnologici di qualità. Prima ancora, però, c’è il design: se davanti C-Max è più aggressiva rispetto al passato grazie alla calandra ormai tipica dell’ultima generazione di prodotti Ford, nel posteriore compare qualche curva in più, una gradevole morbidezza. Per non parlare delle porte posteriori scorrevoli, grande aiuto per la fruibilità degli spazi. Tra 5 e 7 posti, “ballano” 14 cm che vanno o al bagliaio o alla terza fila di posti. Tutto molto fedele al family feeling di Ford, un dogma più che una filosofia di design. Che si ripete negli interni grazie ad un’opportuna razionalizzazione di comandi e tasti, soluzioni agevolate dal nuovo sistema di infotainment SYNC2 con touchscreen da 8 pollici sistemato nella parte superiore della console


TECNOLOGIA TOTALE - Ma è su strada che si capisce il grande salto di qualità di Ford CMax. Per le tortuose stradine di Palma de Maiorca, fino ad arrivare a Manacor, casa di Rafa Nadal la C-Max si comporta come una berlina piuttosto che una monovolume, basculamento ridotto quasi a zero grazie a nuovi cuscinetti e ammortizzatori e ad un servosterzo elettronico che riesce a seguire l’andamento della strada assorbendone le sconnessioni. Al resto pensa la tecnologia con sistemi avanzati che sfruttano telecamera e radar: dalla velocità preimpostata per adattarsi a quella dell’auto che precede (Adaptive Cruise Control) al freno automatico per evitare impatti fino a 50 km/h (Active City Stop) per finire al monitoraggio dei veicoli che incrociano la nostra direzione di marcia (Cross Trafic Alert).


MOTORI - Nel test iberico abbiamo provato la qualità notevole del nuovo benzina 1.5 da 150 cv che c’è anche nelle vesioni 1.0 EcoBoost 3 cilindri da 101 e 125 cv. C’è anche una versione bi-fuel con il GPL (1.6 aspirato da 120 cv) mentre è ricchissima la dotazione di diesel: dal 1.5 Tdci (da 95 e 120 cv) al 2.0 Tdci (150 o 170 cv) abbinata anche al cambio automatico doppia frizione Powershift (con 1750 euro).I prezzi? Si va dai 20.000 della CMax 2.0 Tdci, ai 29.000 della C-Max 7 posti con il 2.0 Tdci. Quattro gli allestimenti: Plus, Titanium e Titanium X, più il Business per le flotte.Quale scegliere? Decide la famiglia, che ha sempre ragione. Tanto paga papà.

Per Approfondire