Prove

Vedi Tutte
Prove

Ford Mondeo, in viaggio verso il futuro: la prova

Ford Mondeo, in viaggio verso il futuro: la prova

Parcheggia (quasi) da sola, offre tanto spazio e una ricca dotazione a prezzi concorrenziali: la prova su strada dell'ammiraglia dell'Ovale Blu in versione berlina con motore diesel da 180 cv.

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

venerdì 19 febbraio 2016 18:51

ROMA  - Quando nel 1993 Ford Mondeo fece la sua comparsa sul panorama automobilistico europeo fu uno dei primi esempi di moderna global car, pensata per soddisfare le esigenze di clientele diverse tra loro come quelle europea, asiatica e americana. Ma non era un modello che oggi definiremmo “premium”: la quarta generazione, presentata nel 2014 e in commercio dallo scorso anno proietta decisamente il marchio dell’Ovale Blu nel segmento delle berline di alto livello. Ma non per il prezzo: la berlina parte da 27.450 euro e arriva a 34.450 per la versione 2.0 TDCi da 180 cv in allestimento Titanium che abbiamo potuto provare per alcuni giorni. Non si parla dunque di cifre astronomiche, per un’auto che offre quel che si trova aprendo la portiera: sedili in pelle regolabili elettronicamente, clima bizona, tetto panoramico (1000 euro in più), sistema di infotainment Sync2 con touchscreen a colori da 8 pollici con navigatore, Bluetooth e telecamera posteriore e molto altro ancora. 

FORD, IL LISTINO PREZZI COMPLETO

PARCHEGGIO AUTOMATICO - Accomodandosi al posto di guida si respira un’atmosfera piacevolmente moderna: niente lusso ma tutto è ben fatto e di design. E dove manca l’opulenza Ford sopperisce egregiamente con l’elettronica: il già citato touchscreen fa la sua figura ma il vero pezzo forte è il pulsante per il parcheggio automatico posto sul tunnel. Premendolo si viene proiettati in un futuro prossimo, quando le auto a guida autonoma circoleranno sulle nostre strade. Si imposta la modalità di parcheggio e si seguono le istruzioni sul display: una volta individuato l’obiettivo si molla il volante e premendo con delicatezza il gas si assiste alla magia. Certo il dispositivo non è ancora pronto ad affrontare le manovre “free style” richieste in una città come Roma e probabilmente sarà più a suo agio nei grandi mall statunitensi, ma facilita non poco la vita a coloro che ancora considerano il parcheggio come un incubo, perlomeno impostando la traiettoria giusta. 

TANTO SPAZIO - Altro punto a favore, il comfort. Grazie a una lunghezza cresciuta fino a 487 cm (e 285 di passo) bordo ce n’è veramente tanto e chi siede dietro ha tutto lo spazio per allungare le gambe in previsione di un lungo viaggio. Valige comprese: con un volume di 550 litri il bagagliaio non è il più spazioso della categoria (quello della Passat è di 586) ma è comunque in grado di portare in vacanza tutto ciò che serve. Inoltre il portellone ad apertura elettronica e la soglia di accesso piuttosto bassa semplificano alla grande le operazioni di carico e scarico. 

QUASI SPORTIVA - Dopo aver impostato il navigatore (molto intuitivo, bisogna sottolinearlo), si parte. Il motore da 180 cv è pronto e lineare nell’erogazione: la coppia massima (400 Nm) si sente già a 2000 giri e la spinta percepita è quasi da sportiva fino a 4500 massimo, quando entra in scena il cambio doppia frizione Powershift, rapido e morbido nei cambi. E nonostante un peso di quasi 16 quintali lo scatto 0-100 si copre in 8,6 secondi, con una velocità massima di poco superiore ai 220 km/h. Volendo si possono usare anche i paddles al volante, ma (come del resto su altre auto di questo segmento) sono un orpello piuttosto inutile. Ma chi compra quest’auto non lo farà tanto per le doti sportive ma per il comfort garantito a tutti gli occupanti anche durante i lunghi viaggi anche grazie alla buona insonorizzazione.

LE NOSTRE PROVE SU STRADA

IDEALE PER VIAGGIARE - Osservando i consumi vediamo che il computer di bordo segna 12 km con un litro, mentre nell’extraurbano, con un’andatura costante di circa 90 km/h si coprono tranquillamente 20 km con un litro di gasolio. In definitiva nuova Ford Mondeo è una valida alternativa a Volkswagen Passat, ad esempio, ma anche un’ottima soluzione per chi cerca tanto spazio e una ricca dotazione senza dover spendere una fortuna. 

VOLKSWAGEN PASSAT VARIANT, LA PROVA

 

Articoli correlati

Commenti