Suzuki Ignis vs Dacia Duster: prova doppia
Prove
0

Suzuki Ignis vs Dacia Duster: prova doppia

Guidare un Crossover senza doversi svenare è possibile. A confronto due modelli che, tra l’altro, tengono d’occhio l’ambiente con una doppia alimentazione, come il Suzuki Ignis che al motore benzina abbina quello elettrico e, il Dacia Duster che, invece, sfrutta il GPl per inquinare meno e, anche ridurre il costo del pieno.

1 di 6 Successiva

Suzuki Ignis vs Dacia Duster: prova doppia

Le dimensioni di una berlina, la trazione di un fuoristrada, la comodità di un Suv tutto questo è la Suzuki Ignis, il mini crossover originale nelle sue linee che grazie ai suoi 18 cm di altezza lo mette nel segmento dei Suv. Se esternamente le sue linee squadrate possono far pensare a un modulo lunare da film fantasy americano, all’interno la sua dimensione ridotta per i passeggeri non si sente anche se a pagarne è il vano portabagagli. La motorizzazione da 1200 cc insieme al motore elettrico che lavora in simultanea in fase di accelerazione fanno di questo minisuv un’auto divertente da guidare con la massima sicurezza. Tutto questo con un prezzo, chiavi in mano, che va dai 14200 per la versione iCool con due ruote motrici ai 18300 euro per la versione iTop 4X4.

Suzuki Ignis vs Dacia Duster: prova doppia

Economico, familiare, silenzioso queste sono le tre parole che riassumono il “Suv per tutti” della Dacia: il Duster. Uscito nel 2010 ha subito conquistato il grande pubblico per la sua duttilità e il prezzo che permette di conquistare due fette di mercato: gli amanti dei Suv e le famiglie. Tante le novità su questa versione a partire dal ritorno del Gpl montato sulla versione 1600 benzina. Un suv per tutti proprio grazie al prezzo che parte dai 13350 euro per la versione Essential per arrivare ai 16000 della Prestige, a cui bisogna solo aggiunte i 600 euro per la vernice metallizzata e, volendo, altri 200 per la ruota di scorta il cui vano è occupato dal serbatoio del Gpl. Certo non si può dire che sia per gli amanti della guida sportiva o delle rifiniture di pregio ma a questo prezzo è difficile trovare un mezzo altrettanto grande e affidabile. Lo spazio interno è notevole visto che si parla di un’auto di 4 metri e 30 di lunghezza e 1 metro e 80 di larghezza, dove possono trovare comodamente spazio 5 persone e si ha un portabagagli che parte da una capienza di 445 litri fini ad arrivare a 1623 litri.

1 di 6 Successiva
Vedi tutte le news di Prove

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola