Saloni

Vedi Tutte
Saloni

Motorshow, appuntamento nel 2016

Motorshow, appuntamento nel 2016

Salta l'edizione 2015: Bologna Fiere rilancia in vista del prossimo anno. Già confermate le date.

Sullo stesso argomento

 

sabato 7 novembre 2015 16:40

A dieci anni dalle edizioni record (nel 2004 oltre 1 milione di visitatori) Bologna Fiere cancella il Motorshow 2015 e dopo cinque mesi di lavoro ha deciso di rilanciare direttamente l'edizione 2016 che si terrà dal 3 all'11 dicembre e verrà presentato il prossimo 4 dicembre.  Per la nuova rassegna è stato stretto un accordo con Autopromotec e Aci Sport, inoltre FCA Italy ha deciso di supportare il progetto con la sua partecipazione. In una nota ufficiale diffusa ieri dalla società si legge:

Bologna Fiere ha rilevato il Motorshow, prima organizzato da terze parti, nel maggio 2015, e si assume l’impegno nella ‘capitale’ della regione della Motorvalley, di mettere di nuovo a disposizione in Italia, un appuntamento utile al mondo e al mercato dell’auto e dell’automotive. Opportunità ancora più utili quando emergono domande di rinnovo del parco automobilistico e i consumatori attendono proposte di nuove auto e di nuove soluzioni tecnologiche per una mobilità intelligente. Per Bologna Fiere è un dovere nei confronti del pubblico che da 40 anni segue il Motorshow, aggiornarlo e rilanciarlo come l’evento che valorizza tutta la filiera dell’industria automotive e del Motorsport in Italia. 

Un ritorno al passato, ma col lo sguardo rivolto al futuro: Sarà una manifestazione rivolta al pubblico per promuovere le vendite, e generare ‘lead': per gli appassionati di motori un’esperienza a 360 gradi nel mondo dell'auto e del Motorsport in una dimensione digitale e interattiva per creare una community Motorshow attiva 365 giorni l'anno.Il Motorshow 2.0 promuoverà la conoscenza delle vetture, delle novità tecnologiche, presenterà tutte le nuove soluzioni anche di componenti e accessori per l’auto connessa ai sistemi della mobilità intelligente e sostenibile, confrontandosi con le istituzioni e i bisogni dei consumatori; darà la possibilità di verificare, sia attraverso i test drive che attraverso il racing, la potenzialità di brand, modelli e piloti.

Duccio Campagnoli, Presidente di Bologna Fiere, ha dichiarato: “Abbiamo preso la decisione, con i nostri partner e sentite le case automobilistiche, di realizzare il Motor Show nel 2016 e stiamo lavorando per costruire, di nuovo, un appuntamento italiano della filiera dell’auto, dell’automotive e del motor sport. Un nuovo Motor Show, non solo show, ma un evento rivolto al grande pubblico per accompagnare e promuovere il profondo cambiamento tecnologico in atto. In un momento come questo, confermare e rinnovare l’investimento in un evento nazionale che avvicini il pubblico al mondo dell’auto non è solo un’opportunità ma un dovere. Bologna, l’Emilia Romagna, la Motor Valley hanno i motori nel dna e l’innovazione è la loro vocazione: la filiera dell’automotive è chiave nell’industria italiana”.

 

 

 

 

Per Approfondire

Commenti