Saloni

Vedi Tutte
Saloni

Automotoretrò, l'auto d'epoca è trendy

Automotoretrò, l'auto d'epoca è trendy

Parte a Torino la 34esima edizione di uno dei maggiori europei dedicati alle auto e moto vintage, che si conferma un settore sempre più importante del mercato.

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

venerdì 12 febbraio 2016 09:17

Il Lingotto di Torino è uno dei templi italiani dell’auto e ben prima che sorgesse il proving ground di Balocco, le Fiat Balilla sfrecciavano (si fa per dire) sull’avveniristico anello sopraelevato del complesso. Che dispone anche di un ampio centro fieristico dove da oggi si svolge la 34ª edizione di Automotoretrò, Salone internazionale dedicato ai veicoli d’epoca e vintage. Una “classica” del settore, capace di richiamare ogni anno decine di migliaia di appassionati, centinaia di piloti e oltre mille espositori distribuiti su una superficie di 100 mila metri quadrati.

Numerosa come sempre, la presenza delle Case, con 14 marchi presenti e numerosi anniversari da festeggiare, tra cui spiccano i 50 anni dell’Alfa Romeo Spider (il mitico Duetto), gli 80 della Fiat Topolino e i 70 anni dell’icona Vespa Piaggio. Ma la vera chicca dell’edizione 2016 è l’esposizione di una decina di prototipi appartenenti alla collezione Bertone, che per la prima volta saranno visibili al grande pubblico dopo l’acquisizione da parte dell’Asi.

FIAT 124 SPIDER, UN'ICONA NATA 50 ANNI FA

Tante auto ma anche tantissime moto: la presenza delle due ruote è aumentata del 50% rispetto al 2015 e sono 16 gli stand dedicati a marchi che hanno fatto la storia del motocilismo, come le italiane Aprilia, Ducati, Gilera e Moto Guzzi, ma anche le britanniche Norton e Triumph o la tedesca BMW. Spazio alle leggende ma anche alla contemporaneità: anche quest’anno è stato rinnovato il progetto Automotoracing, evento organizzato nell’Oval pensato per coinvolgere i più giovani e dedicato alle elaborazioni estreme e alle supersportive. « S iamo estremamente contenti - afferma l’organizzatore del Salone Beppe Gianoglio - di poter offrire, anche quest’anno un evento di grande qualità. Insieme ad Automotoracing faremo vivere ai visitatori presenti il motorismo a 360°, il nostro obiettivo, infatti, è quello di coinvolgere un pubblico sempre maggiore, attraverso un’offerta sempre più ampia e variegata». Dopo i successi del Salone di Auto e Moto d’Epoca di Padova, ormai divenuto uno degli appuntamenti fissi del calendario e delle Case, quello di Automotoretrò è la conferma dell’importanza di un settore mai davvero troppo considerato. 

 

Articoli correlati

Commenti