Nuova Mercedes GLC Coupé, è anche ibrida

Premiere mondiale al Salone di New York per la prima SUV oupé di taglia media Mercedes Benz: arriva in autunno con motori fino a 367 cavalli e una verisone ibrida plug-in.
Mercedes GLC Coupé, Salone di New York 2016
4 min
Francesco Colla

ROMA - Come da programma Mercedes-Benz ha inaugurato il New York Auto Show 2016 con una doppia anteprima mondiale riguardante la gamma GLC. La prima è la GLC AMG 4Matic, declinazione "ruggente" del SUV medio; la seconda (e ben più importante) è il debutto dell'inedita GLC Coupé, modello che dal prossimo autunno andrà a confrontarsi con BMW X4 in una battaglia globale combattuta a colpi di crossover. 

GLC AMG 4Matic, il SUV medio da 367 cavalli

PIU' LUNGA - Le differenze con la sorella sono evidenti e non solo estetiche: con una lunghezza di 4,73 metri, un’altezza di 1,60 metri e un passo di 2,87 metri, GLC Coupé è quasi otto centimetri più lungo e circa quattro più basso del SUV con il quale condivide l’architettura di base. Esteticamente, GLC Coupé si distingue per la mascherina del radiatore Matrix a una lamella, nello stile tipico dei Coupé (vedi la GLE), e la linea discendente del tetto di nuova conformazione. Il montante anteriore presenta un’inclinazione più piatta, la silhouette del tetto procede con un andamento più basso e culmina nella coda in stile Coupé, filante e carica di tensione. Il lunotto è privo di tergicristallo, dal momento che il flusso d’aria si distacca dietro lo spoilerino e l’acqua sollevata non riesce a colpire il lunotto.

INTERNI - L’abitacolo riprende la filosofia sportiva degli esterni: elementi di stile caratteristici del GLC Coupé sono la plancia portastrumenti e la consolle centrale dalle linee fluide: la parte superiore della consolle è un elemento unico di generose proporzioni posto sotto il Media Display parzialmente integrato e si inarca elegantemente dalle bocchette centrali fino al bracciolo. Ad accentuare ulteriormente il dinamismo e la sportività provvedono gli interni AMG Line disponibili a richiesta, che comprendono, ad esempio, sedili sportivi con rivestimenti in pelle ecologica Artico e microfibra Dinamica e, a richiesta, sedili sportivi con rivestimenti in pelle dall’aspetto bicolore. 

DINAMICA - Di serie il nuovo GLC Coupé offre già un assetto sportivo che include il Dynamic Select con i cinque programmi di marcia: Eco, Comfort, Sport, Sport + e Individual. In più è disponibile l’assetto Dynamic Body Control d’impronta sportiva, dotato di sospensioni meccaniche e regolazione dello smorzamento. Come caratteristica esclusiva di questo segmento di mercato, l’assetto può essere dotato a richiesta di sospensioni pneumatiche integrali a più camere con regolazione dello smorzamento continua a comando elettronico. Le sospensioni pneumatiche Air Body Control, In funzione delle impostazioni del Dynamic Select, cambiano caratteristica: ad esempio nella modalità Sport+ grazie alla taratura più rigida e all’assetto ribassato di 15 millimetri, gli occupanti del GLC hanno la sensazione di trovarsi a bordo di una vettura sportiva.

OTTO VERSIONI, ANCHE AMG - Il nuovo GLC Coupé è disponibile in otto versioni: quattro CON motori diesel e quattro a benzina, tra cui un modello ibrido plug-in e uno targato AMG.
I modelli base sono rappresentati dai diesel a quattro cilindri GLC 220 d e GLC 250 d 4Matic, con uno spettro di potenza compreso tra i 170 e i 204 cavalli, nonché dal benzina a quattro cilindri GLC 250 4Matic da 211 cavalli. Queste le propulsioni disponibili al lancio, cui seguiranno  anche una versione ibrida plug-in, che a fronte di una velocità massima di 235 km/h, emette soltanto 59-64 g di CO2 per chilometro e vanta una potenza complessiva di 320 cavalli, con uno scatto 0-100 in 5,9 secondi e un'autonomia in modalità esclusivamente elettrica di 30 km. Infine la AMG GLC 43 4MaticCoupé, equipaggiata col V6 biturbo da 367 cavalli che consente uno scatto 0-100 in meno di 5 secondi e una velocità massima limitata a 250 km/h. 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti