Corriere dello Sport

Nuova Mercedes Classe S attesa per il 2020
Salone di Francoforte
0

Nuova Mercedes Classe S attesa per il 2020

La guida autonoma di livello 3, quella che consente al guidatore di riprendere il controllo quando richiesto dal sistema, arriva anche sulle auto della stella che puntano ad avere l'omologazione dopo che l'Audi A8 l'ha ottenuta

Quando si parla di Mercedes Classe S, gli appassionati già si fregano le mani. La nuova ammiraglia, rinnovata, è attesa da tutti nel corso del 2020 mentre, sempre al Salone di Francoforte, la Casa di Stoccarda ha presentato il concept della EQS, una vettura di lusso totalmente elettrica e con una linea da coupé.

Del progetto si sono intraviste alcune caratteristiche di stile, dai fari posteriori a sviluppo orizzontale al radicale cambiamento degli interni, con l’infotainment composto da un display posto verticalmente, tra tunnel e plancia. Scelta che, a cascata, andrà anche sul rinnovamento generazionale delle altre berline, nuova Classe C in primis.

L'asticella si alza fino al Livello 3

Dall’ammiraglia ci si attende che fissi l’asticella della massima espressione tecnica e tecnologica. Già Dieter Zetsche anticipava la sfida di introdurre un’automazione di Livello 3. Quella sfida troverà conferma e, Markus Schafer, componente del CdA Daimler relativo alla ricerca e sviluppo del gruppo Mercedes, ha commentato a Car Advice: “Ci vorranno alcuni mesi per dire dei dettagli. Li stiamo ancora definendo ma dobbiamo passare dall’omologazione. Altri hanno provato e hanno avuto problemi.

Mercedes Vision EQS, l'ammiraglia del futuro diventa elettrica

Il Livello 3, quello è l’obiettivo di sviluppo per nuova Classe S. Vedremo il prossimo anno. Su Classe S (in foto l'attuale generazione), nelle nostre ambizioni, l’asticella è posta estremamente in alto, è il modello di punta della gamma sotto ogni profilo, perciò gli obiettivi sono elevatissimi su ogni aspetto.
Tra pochi mesi potremo dettagliare quanto in alto possiamo porre l’asticella”. I dettagli diventano gli scenari nei quali poter offrire l'automazione attualmente più avanzata sul mercato.

Il guidatore avvertito dal sistema

Un veicolo omologato Livello 3 sui sistemi di assistenza alla guida è in grado di muoversi autonomamente, senza l’intervento del guidatore né la sua sorveglianza, in condizioni di marcia specifiche e predefinite. Al guidatore umano resta il compito di assumere i comandi quando il sistema lo richiede.

Tecnologia che corre molto più rapidamente di quanto non facciano le normative dei singoli paesi, a impedire – salvo alcune eccezioni, in via di sperimentazione – che l’automazione di Livello 3 possa concretamente essere impiegata su strada. Assistenza di Livello 3 introdotta da Audi A8 con il sistema Traffic Jam Pilot, ammiraglia alla quale spetta il primato tecnologico.

Tutte le notizie di Salone di Francoforte

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti