Salone di Ginevra

Vedi Tutte
Salone di Ginevra

Salone di Ginevra 2017, tutte le anteprime

Salone di Ginevra 2017, tutte le anteprime

La guida dalla A alla Z alle principali novità dell'87° Salone di Ginevra, dal 7 al 19 marzo 

Sullo stesso argomento

 Francesco Colla

sabato 4 marzo 2017 17:08

ROMA - Il 7 marzo si aprono i cancelli dell’87° Salone di Ginevra, preceduto dal tradizione appuntamento con l’Auto dell’Anno. Decine le anteprime già annunciate, cui si aggiungeranno le immancabili soprese, a partire da Abarth, che si presenta in Svizzera con una nuova declinazione sportiva della 500, l’inedita 595 Pista. Rimaniamo in casa FCA con Alfa Romeo: star assoluta dello stand la sport utility Stelvio, al debutto nelle versioni Super con motore diesel 2.2 disponibile in versione da 180 e 210 cv. 

Da tenere d’occhio anche lo spazio riservato ad Aston Martin: oltre alla Vanquish S il marchio britannico espone la supercar AM-RB 001 realizzata in collaborazione con Red Bull F1 e la nuova collezione “tailor made “Q”.

Dal Regno Unito alla Germania con Audi, pronta a mostrare per la prima volta in Europa il prototipo della futura gamma Q8. Rimanendo in tema di crossover premium, anzi di lusso, non poteva mancare Bentley con la Bentyga in versione Mulliner, in pratica una limousine a trazione integrale. 

Protagonista indiscussa dello stand BMW la nuova generazione di Serie 5 Touring, affiancata dal restyling della gamma Serie 4 e a una versione speciale della supercar ibrida i8.  Ancora crossover con DS7 Crossback, prima sport utility media del premium brand staccatosi dall’orbita Citroen, al Salone con la concept car SpaceTourer 4x4 dedicata alla vita all’aria aperta. 

Torniamo in Italia e a una delle vetture più attese del Salone, la Ferrari 812 Superfast, erede della F12 Berlinetta nonché, grazie al suo V12 da 800 cavalli, la stradale più potente e performante nella storia del Cavallino. Rimanendo in famiglia passiamo a Fiat, che celebra i 60 anni della sua icona 500 con un’esclusiva serie speciale dallo stile vintage, accompagnata dalle versioni S-Design della gamma 500X e Tipo 5 Porte. Conclude la rassegna Fiat-Chrysler Jeep, con l’anteprima europea della Compass e tre nuovi modelli in edizione speciale.

Ford ha già svelato la nuova Fiesta ma il Salone di Ginevra è il vero debutto davanti al grande pubblico e rafforzato dalla presentazione della Fiesta ST200 con motore 1.5 tre cilindri turbo. Rimanendo in tema di cavalli anche Honda ha da tempo presentato la decima generazione di Civic, tuttavia al Palexpò arriva la versione definitiva della Type R

Rimaniamo in Asia, con Hyundai che ha già confermato la presenza della i30 Wagon e Infiniti, premium brand Nissan, con la Q60 Project Black S. Grande attesa, dopo lo strabiliante record del Nurburgring, per la Huracàn Performante, evoluzione della già nota coupé ora equipaggiata con un pacchetto Aerodinamica Lamborghini Attiva. Altra supersportiva capace di attirare gli sguardi la McLaren Super Series, da cui ci si attendono prestazioni ai vertici della categoria. 

Immancabile la presenza di Land Rover, forte dell’anteprima della inedita sport utility Range Rover Velar, Lexus, con la ibrida LS500h e di Mercedes, con la lussuosa Classe E Cabrio e l’esagerata Mercedes-Maybach G 650 Landaulet. 

Altra infornata di crossover con Mitsubishi, che porta la concept Eclipse Cross e Nissan, da cui ci si attendono novità per quanto riguarda la gamma Suv. Opel, rimanendo nel segmento, ha invece già annunciato la presenza della Crossland X, urban crossover compatto che sostituisce la monovolume Meriva. 

Uno sguardo al futuro con Peugeot Instinct Concept, interpretazione francese di shooting brake a guida autonoma. E a proposito di shooting brake, Porsche svela a Ginevra la Panamera Sport Turismo, declinazione “station” pronta ad inaugurare un nuovo segmento. 

Renault prosegue nel rinnovamento di tutta la gamma e dopo Kadjar è la volta della sorella maggiore Captur adeguarsi ai nuovi stilemi del marchio. Non mancano le news anche in fatto di citycar col debutto della quinta generazione di Seat Ibiza, primo pilastro del marchio spagnolo che fungerà da piattaforma anche per il Suv compatto Arona. Rimanendo in seno al Gruppo Volkswagen si trova poi Skoda Rapid Spaceback, compatta rinnovata nel design e nei contenuti. Cambia invece parecchio la nuova generazione di Suzuki Swift, al debutto europeo in vista della prossima commercializzazione. 

Altra citycar molto attesa è la Toyota Yaris, a Ginevra anche in declinazione sportiva, affiancata nello stand dal concept i-Tril, prefigurazione della mobilità del futuro secondo il brand giapponese. 

Arriveranno invece presto sul mercato Volkswagen Arteon, prossima ammiraglia del marchio posizionandosi al di sopra della Passat e la seconda generazione di Volvo XC60, che prosegue l’offensiva di mercato del brand svedese. 
 

 

 

 

 

Articoli correlati

Commenti