Gravina "Sibilia? Niente distinzioni ricchi e poveri"

Presidente Federcalcio replica a quello della Lega Dilettanti

(ANSA) - ROMA, 26 OTT - "Sibilia dice che è il tempo delle responsabilità? Ha pienamente ragione, io le responsabilità me le sono sempre assunte e continuerò a farlo. Da quando questo maledetto virus ha iniziato a condizionare le nostre vite, nonostante sia spesso mancato il supporto di altri protagonisti, ho manifestato particolare attenzione per il mondo dilettantistico, perché rappresenta la base del nostro movimento. Con me alla guida, la Figc non farà mai l'errore di dividere il nostro mondo in ricchi e poveri". Così il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, ha commentato all'ANSA le dichiarazioni del numero 1 della Lega Dilettanti Cosimo Sibilia. "I contributi diretti arrivati alle società della LND sono stati stanziati proprio dalla Figc durante il lockdown in primavera e, anche grazie al nostro lavoro con le istituzioni, la dimensione del calcio di base è in cima alle attenzioni del Ministero per lo Sport e dell'intero Esecutivo". (ANSA).

Commenti