Corriere dello Sport

Olimpiadi Invernali

Vedi Tutte
Olimpiadi Invernali

Moioli-Goggia: sono già squilli olimpici

Moioli-Goggia: sono già squilli olimpici
© AP

A sei giorni dall'avvio dei Giochi di PyeongChang le due azzurre, impegnate in Coppa del Mondo, dimostrano di esser in grande forma: la snowborder trionfa a Feldberg, Sofia è seconda a Garmisch

Sullo stesso argomento

 

sabato 3 febbraio 2018 15:25

PYEONGCHANG - Il conto alla rovescia per l'inizio delle Olimpiadi di PyeongChang prosegue con grande velocità e per trovare la forma migliore non c'è più molto tempo: un problema che Michela Moioli e Sofia Goggia sembrano non avere, visti i risultati di oggi. La prima ha infatti trionfato a Feldberg nella tappa di Coppa del Mondo di snowboard, la seconda si è arresa solo alla Vonn, e per appena due centesimi, nella discesa libera di Garmisch, sempre in Germania. Risultati che confermano anche il ruolo sia della Goggia che della Moioli, come candidate a riportare un oro olimpico in Italia dopo la "magra" di Sochi 2014.
MOIOLI SUPER - Sulla pista di snowboardcross di Feldberg, la campionessa azzurra non lascia nessuno spazio alle avversarie, vincendo nettamente l'ottava gara della sua carriera. La bergamasca precede la canadese Zoe Bergermann e la francese Julia Pereira de Sousa Mabileau. Grazie a questo trionfo la Moioli allunga nella classifica di Coppa e consolida il pettorale giallo di leader, conquistato la scorsa settimana a Bansko. Ora la lombarda è a 5630 punti, ben 630 in più della francese Chloe Trespeusch. «Oggi mi sentivo davvero bene - ha detto la Moioli - consapevole dei miei mezzi, e questo mi rende calma e tranquillai. Continuerò a fare lo stesso anche in Corea. So che ci arriverò con un po' più di pressione, ma io guardo quello che devo fare io e vado avanti per la mia strada».
GOGGIA DA APPLAUSI - Grande dimostrazione di forza e di efficienza fisica anche da parte di Sofia Goggia, anche lei come la Moioli bergamasca. La discesista azzurra ha sfiorato la vittoria in Coppa del Mondo a Garmisch, preceduta dalla fuoriclasse americana Lindsey Vonn di appena due centesimi, un'inezia. L'azzurra comunque consolida il primato nella graduatoria di discesa libera con 349 punti contro i 306 della stessa Vonn e i 298 di Tina Weirather, settima nella graduatoria odierna, a due sole prove dalla conclusione. «Sono molto contenta di questo podio perché mi sono proprio divertita - ha detto la Goggia - i due centesimi di distacco da Lindsey Vonn non mi pesano per niente perché domenica potrei ridarli io a lei sulla pista più lunga». Domani, infatti, si replica sulla stessa pista.

Articoli correlati

Commenti