Corriere dello Sport

Olimpiadi Invernali

Vedi Tutte
Olimpiadi Invernali

Innerhofer: «Non ho niente da perdere, ci proverò»

Innerhofer: «Non ho niente da perdere, ci proverò»
© AP

Il discesista azzurro, dopo il rinvio della gara a giovedì, parla delle sue sensazioni: «Non vedo l'ora di gareggiare, il mio obiettivo è andare a tutta: conta solo il podio. Ma i favoriti sono Jansrud e Feuz»

Sullo stesso argomento

 

domenica 11 febbraio 2018 10:29

PYEONGCHANG - L'annullamento della discesa libera, prevista nella notte tra sabato e domenica, a causa del forte vento, ha prolungato l'attesa degli uomini jet, che ora dovranno attendere giovedì per giocarsi le medaglie olimpiche.
INNERHOFER SENZA PAURA - Tra questi anche l'azzurro Christof Innerhofer, argento uscente nella specialità, ma non considerato tra i favoriti qui (nonostante il miglior tempo in una delle tre prove cronometrate) perché la pista è ritenuta troppo facile per le sue caratteristiche. Eppure lui non si taglia fuori. «Non vedo l'ora di gareggiare - ha detto incontrando i giornalisti a Casa Italia - è il momento più importante del quadriennio, quando sei lì dipende da quanto coraggio e da quanta voglia di rischiare hai. Il mio obiettivo è andare a tutta, in queste gare non c'è niente da perdere. O fai podio o no, hai solo un obiettivo che è quello di rischiare. Un quinto posto può anche andar bene, ma qui non serve a niente».
FAVORITI JANSRUD E FEUZ - Confrontando la pista attuale con quella vista due anni fa, in Coppa del Mondo, Inner trova degli elementi di conforto: «Quest'anno la discesa è diversa da quella di due anni fa perché è leggermente più veloce e questo favorisce la mia sciata. Non mi dispiace, le pendenze sono quelle che sono però nelle prove sono riuscito a difendermi bene». I favoriti, però, restano altri: «Sono Jansrud e Feuz, loro due sono certamente i più competitivi, poi ci sono altri dieci che possono giocarsi il podio. Io sono tranquillo, a gennaio non ho fatto bene una gara dove pensavo di poter dire la mia, qui su questa pista completamente diversa come caratteristiche magari sorprendo anche me stesso». E allora chi sa che il rinvio a giovedì non porti bene a Innerhofer.

Articoli correlati

Commenti