Corriere dello Sport

Olimpiadi Invernali

Vedi Tutte
Olimpiadi Invernali

Biathlon, bronzo Italia nella staffetta mista

Biathlon, bronzo Italia nella staffetta mista
© LAPRESSE

Gli azzurri LIsa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch conquistano il terzo gradino del podio dietro a Francia e Norvegia

Sullo stesso argomento

 

martedì 20 febbraio 2018 13:25

PYEONGCHANG - L'Italia conquista l'ottava medaglia della sua spedizione a PyeongChang. A conquistarla è la staffetta mista del biathlon, con Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch che vincono il bronzo alle spalle di Francia e Norvegia.
LA GARA - In prima frazione l'Italia aveva Lisa Vittozzi, la più giovane del gruppo. La Vittozzi si è resa protagonista di una frazione strepitosa, con un perfetto 10/10 al poligono e un'ottima andatura sugli sci, tanto da chiudere addirittura in testa, davanti a tutte le favorite, capeggiate dalla Germania. In seconda frazione gli azzurri hanno schierato Dorothea Wierer, la più attesa tra i nostri e che fin qui aveva reso al di sotto delle aspettative. L'azzurra non si comporta male, ma sbaglia tre volte al tiro (nella staffetta si hanno tre ricariche per rimediare ad eventuali errori) e perde così il primo posto, che passa alla Germania di una scatenata Dahlmeier. L'Italia è seconda a 30". In terza frazione è la volta di Lukas Hofer, che fa il suo dovere al tiro ma è meno veloce degli inseguitori sugli sci. A fine frazione la Germania è sempre da sola al comando, mentre dietro si forma un terzetto con Francia, Italia e Norvegia.
L'ULTIMA FRAZIONE - Tutto rimandato alla frazione conclusiva, con Windisch chiamato all'impresa contro gente del calibro di Fourcade e Svendsen. Al primo poligono il tedesco Peiffer sbaglia due volte e si fa riprendere dal fenomeno francese Foucade; Windisch e Svendsen sbagliano una volta a testa e restano insieme, in lotta per il bronzo. Ci si gioca tutto, o quasi, all'ultimo poligono. Qui succede di tutto: Fourcade fa 5/5 e vola verso l'oro, Peiffer fa un disastro (4/8) ed è costretto a un giro di penalità. Svendsen sbaglia una sola volta e vola verso l'argento, mentre Windisch sbaglia tre volte ma si salva, evita il giro di penalità e resta insieme a Peiffer. Il finale in volata vede prevalere l'azzurro.

Articoli correlati

Commenti