Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Rio2016: Malago' "Bella figura, orgoglioso essere italiano"

Rio2016: Malago'

Il presidente del Coni traccia un bilancio positivo a fine Olimpiade

 

domenica 21 agosto 2016 21:29


RIO DE JANEIRO (BRASILE) (ITALPRESS) - "Abbiamo fatto una bella figura, sono contento. Sono orgoglioso di essere italiano". Nel giorno in cui cala il sipario sull'Olimpiade di Rio de Janeiro, il presidente del Coni Giovanni Malago' traccia un bilancio a Casa Italia e non puo' che essere positivo con 28 podi e il nono posto finale nel medagliere. "Potevamo guadagnare qualche altra medaglia, ho anche sperato ma si perdono delle medaglie che consideri gia' fatte e se ne possono vincere altre che non ti aspetti. Eravate preoccupati, dicevate che prenderne 25 sarebbe stato un grande risultato e invece e' successo tutto, non ci siamo fatti mancare niente, anche le vicende di Nibali o Mangiacapre, i 10 quarti posti, eppure siamo sempre li', siamo fra i primi 10". "I miei complimenti vanno all'Inghilterra, all'Olanda, all'Ungheria, con popolazioni di 10 milioni di persone, ma andate a vedere i Paesi che ci stanno davanti, trovatemi un Paese che ha meno abitanti dell'Italia, solo la Corea. Pensavo di fare questo, grazie per la bella figura che abbiamo fatto, tutti gli atleti si sono comportati in modo eccellente". Guardando ai numeri, "quella di Rio e' la seconda edizione di sempre per gli sport di squadra dietro Atene e abbiamo il 10% in piu' dei medagliati rispetto a Londra e il 56% in piu' rispetto a Pechino. Il Coni paghera' premi per 5,4 milioni di euro. L'eta' media dei medagliati d'oro e' la piu' bassa degli ultimi 32 anni, siamo a 25 anni: solo a Los Angeles abbiamo avuto una media piu' bassa, 24,4, ma e' stata un'edizione alterata dall'assenza di diversi Paesi. Abbiamo abbassato la media degli di ori di 2,5 anni rispetto a Londra e 3,5 anni rispetto a Pechino, e anche l'eta' media dei medagliati: 27,2 un anno e mezzo meno di Londra e due anni e mezzo in meno di Pechino. A Londra 13 regioni sono andate a medaglia, qui 15: manca la Calabria ma si sono aggiunge Piemonte, Trentino Alto Adige e Abruzzo. A Londra abbiamo avuto 9 medaglie dalle persone non nate in Italia, qui 5. La prima regione per numero di medagliati e' il Lazio davanti a Toscana e poi Liguria e Sicilia. La prima citta' italiana medagliata e' Roma, seguita da Catania e Napoli". L'Olimpiade di Rio sara' pero' ricordata anche per il caso Schwazer, squalificato per 8 anni. "Io sono un'istituzione, sono il presidente del Coni che esiste perche' esiste il Cio, e' tutta un'unica famiglia. Pubblicamente non posso dire niente, la sentenza non si puo' commentare. Sotto il profilo della forma ci sarebbero molte cose da dire ma la mia disponibilita' umana e personale verso Sandro Donati va solo verificata con lui, ho fatto quello che un uomo era giusto dovesse fare". Poi i complimenti al Brasile: "E' stata una grande Olimpiade, sono stati bravi, non so come hanno fatto, si sono prodigati, ingegnati, ma e' un'Olimpiade che e' cresciuta giorno dopo giorno".
(ITALPRESS).

Articoli correlati