Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Olimpiadi, la cerimonia di chiusura: Rio de Janeiro saluta il mondo

Olimpiadi, la cerimonia di chiusura: Rio de Janeiro saluta il mondo
© EPA

Festa degli atleti tra selfie, canti e balli nonostante il nubifragio, la bandiera italiana affidata al beacher Daniele Lupo. Il testimone passa a Tokyo 2020, che ha organizzato una parte dello spettacolo

Sullo stesso argomento

 

lunedì 22 agosto 2016 02:24

ROMA - Il testimone passa a Tokyo, la città che ospiterà le Olimpiadi del 2020. Cala il sipario sui Giochi di Rio de Janeiro, i primi sudamericani, con una cerimonia di chiusura bagnata da un nubifragio che ne ha messo a rischio lo svolgimento fino a poche ore dall'inizio. Questa edizione sarà ricordata come quella dei record di vittorie di Michael Phelps, Simone Biles e Usain Bolt, ma anche quella delle polemiche e della minaccia del terrorismo. Prima dell'ingresso delle 207 bandiere dei Paesi presenti a questa edizione, la celebrazione ha ricordato l'aviatore Alberto Santos Dumont, il primo a volare secondo i brasiliani. Poi l'ingresso nello stadio dei protagonisti delle Olimpiadi, gli atleti. A portare la bandiera italiana c'era Daniele Lupo, il beacher medaglia d'argento in coppia con Paolo Nicolai. È una sfilata festosa, tra selfie, canti e balli. Pesano le assenze del presidente ad interim della Repubblica, Michel Temer, e di Pelè, costretto a rinunciare per motivi di salute.

GRAZIE RIO, CIAO TOKYO - La cerimonia di chiusura è anche il tradizionale momento del passaggio di consegne tra la città che ha ospitato i Giochi e quella che li ospiterà tra quattro anni. Nel 2020 sarà il turno di Tokyo, metropoli che è già entrata nell'atmosfera olimpica organizzando una parte dello spettacolo.

MALAGO': ITALIA A TESTA ALTA

Articoli correlati

Commenti