Corriere dello Sport

Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Roma 2024, Bianchedi: «Speranze? Vinti assalti che perdevo 14-1»

Roma 2024, Bianchedi: «Speranze? Vinti assalti che perdevo 14-1»
© ANSA

La coordinatrice generale del Comitato promotore dei Giochi: «Oggi qui per educazione, chiediamo rispetto per lavoro dossier»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 29 settembre 2016 09:52

ROMA - "Io ho vinto assalti che perdevo 14-1 e si arrivava a 15. Mi hanno insegnato che non ti puoi staccare prima della fine. Anche per rispetto del lavoro che è stato fatto". Lo dice la coordinatrice generale del Comitato promotore di Roma 2024, Diana Bianchedi, rispondendo poco prima dell'inizio dell'Assemblea straordinaria comunale che discuterà la mozione relativa alla candidatura olimpica, se nutrisse qualche speranza che i consiglieri del Movimento 5 Stelle possano cambiare idea riguardo al 'no' anticipato dalla sindaca Raggi. "Lo scopo di essere qui oggi - ha aggiunto Bianchedi, riferendosi a un invito delle opposizioni - è quello dell'educazione di rispondere a una lettera che ci ha invitati qui. Siamo presenti a un'Assemblea, sono giorni che chiediamo sia in maniera pubblica che personale di poter approfondire il progetto prima di giudicarlo e spero che oggi sia una di quelle occasioni".

TUTTO SULLE OLIMPIADI - TUTTO SUGLI ALTRI SPORT

L'AUGURIO - Bianchedi ha poi aggiunto: "Mi auguro che almeno oggi si entri nel merito, perché è stato convocato un consiglio straordinario proprio per entrare nel merito. Ieri sono stata in Consiglio regionale - ha specificato Bianchedi - e ho aspettato fino alle 19,30 per sentire se si entrava nel merito e non lo si è fatto. Penso che oggi tutti vogliono sapere cosa non andava in questo dossier tanto da bocciarlo. Io ho sentito parlare delle vecchie olimpiadi - ha concluso Bianchedi - delle difficoltà, delle priorità, ma una parola sul dossier non l'ho sentita. E visto che noi abbiamo lavorato un anno sul dossier sarebbe anche utile capire dove abbiamo sbagliato, se abbiamo sbagliato. Come il sindaco Raggi sa, il budget e i costi verranno presentati a febbraio 2017. Non sono inseriti nel dossier e vengono inseriti dopo che sono stati scelti e valutati i progetti. Noi abbiamo chiesto in un verbale del Comune che venissero prese delle decisioni congiunte e abbiamo anche mandato della documentazione, l'abbiamo rimandata il 5 agosto, ma senza prendere decisioni non si possono stabilire i costi".

LA SEDUTA - Poi l'inizio della seduta in Aula. A prendere la parola Roberto Giachetti, consigliere dell'opposizione: "I rappresentanti del Coni e dello sport italiano sono stati umiliati per la seconda volta da questa amministrazione. La prima volta hanno aspettato fuori dalla porta del sindaco mentre lei era pranzo. Oggi non sarebbe cambiato niente se aveste dato loro la dignità di spiegare. Chi si dimostra tanto forte nell'impedire agli altri di parlare è tanto debole nelle sue convinzioni". Poi la protesta di Fratelli d'Italia. I consiglieri del gruppo hanno esposto in Aula cartelli con disegnate delle carote e su scritto: "Prima grillini, adesso coniglietti" e "Chi ruba in galera, chi ha paura a casa". In seguito alla protesta il presidente dell'Aula Marcello De Vito ha sospeso per pochi minuti la seduta. De Vito ha poi invitato ad uscire tutti coloro che "non rispettano" l'attività consiliare ed esortato i giornalisti a fare le interviste fuori dall'Aula, in sala stampa. In Aula Giulio Cesare ci sono stati anche applausi dopo l'intervento di una consigliera M5S a sostegno della contrarietà alla candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024. Gli applausi sono arrivati dagli scranni dei consiglieri pentastellati, che oggi sono chiamati insieme ai colleghi di opposizione ad esprimersi sulla mozione sul ritiro della candidatura, e dal pubblico.

Articoli correlati

Commenti