Corriere dello Sport

Olimpiadi

Vedi Tutte
Olimpiadi

Roma 2024, Giomi: «Scelta incomprensibile e inaccettabile, ma non ci fermiamo»

Roma 2024, Giomi: «Scelta incomprensibile e inaccettabile, ma non ci fermiamo»
© ANSA

Ecco il duro sfogo del presidente della Fidal: «I Giochi avrebbero dato nuove opportunità a tutti per svilupparsi e crescere»

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 19 ottobre 2016 13:40

ROMA - «Dal mio punto di vista ciò che è accaduto è drammatico. Aver rinunciato ai Giochi Olimpici sulla base di un braccio di ferro, per me è incomprensibile e inaccettabile». È il duro sfogo del presidente della Fidal, Alfio Giomi, che ha commentato così la rinuncia alla candidatura di Roma ai Giochi del 2024 a seguito del 'no' del Comune: «Io la vivo veramente come un'occasione perduta di dimensioni colossali - ha sentenziato Giomi a margine della presentazione del 'Progetto Generazione Atletica' al Ministero dell'Istruzione - e in questo modo abbiamo rinunciato non solo a un discorso economico e di investimenti, ma anche a far crescere la nostra cultura».

MALAGO': «CONTRADDIZIONI A ROMA»

Una rinuncia che rischia di complicare il percorso di tante federazioni, come la Federazione italiana atletica leggera: «Questa mancata occasione non ci fermerà, ci inventeremo molti altri progetti, ma è chiaro che i Giochi avrebbero dato nuove opportunità a tutti per svilupparsi e crescere". Al contrario, invece, Giomi è convinto che la rinuncia alla candidatura non minerà la credibilità dello sport italiano a livello internazionale: «Da una parte c'è stato molto sconcerto perché si è vista una candidatura fortissima, portata avanti bene e con grandi opportunità, dall'altra una città che rinuncia. Ma allo stesso tempo c'è anche la consapevolezza che in Italia ci sono delle potenzialità infinite. Credo che questa candidatura abbia lasciato un segno positivo all'estero, non negativo».

BACH: «ROMA 2024, CHE RIMPIANTO...»

Articoli correlati

Commenti