Fabio Basile contro Tokyo2020 a porte chiuse: "Una vergogna"

Il campione di Rio 2016 ha dichiarato come sia impossibile pensare alle Olimpiadi senza pubblico, dopo gli Europei con stadi gremiti
Fabio Basile contro Tokyo2020 a porte chiuse: "Una vergogna"© EPA
1 min
TagsFabio Basiletokyo2020

È stata una decisione sofferta ma doverosa quella presa dal Comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo, a cui però si oppone fermamente il campione di Judo Fabio Basile. L'atleta, medaglia d'oro ai Giochi di Rio 2016, ha parlato così a Lapresse: "I Giochi senza pubblico sono una cosa inguardabile, è una vergogna, bruttissimo. Anche perché fino alla settimana scorsa ci sono stati gli Europei di calcio con gli stadi pieni di gente". Il campione italiano, che gareggerà quindi davanti a spalti vuoti, ha poi aggiunto: "Direi quasi che un'Olimpiade senza pubblico non ha senso, non posso soffermarmi su questo ma dico che non è possibile: Si fa un green pass o i tamponi e si entra. Il pubblico ci deve essere". Infine, l'atleta, invita i giovani alla vaccinazione. "Vivere così non ha senso quindi se il vaccino è la soluzione è bene farlo tutti. Bisogna essere meno menefreghisti e più intelligenti".

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti