Rio2016: Beach volley. Laura Giombini sostituisce Viktoria Orsi Toth


RIO DE JANEIRO (BRASILE) (ITALPRESS) - Laura Giombini sostituisce Viktoria Orsi Toth, sospesa per doping, e fara' coppia con Marta Menegatti nel beach volley ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.
La notizia e' stata ufficializzata dal Coni. La Federazione italiana volley ha convocato la Giombini, 27enne di Perugia, e non Rebecca Perry, all'inizio principale indiziata per volare in Brasile ma senza i requisiti minimi: l'italo-americana non ha infatti partecipato al minimo di 12 tornei del circuito Fivb richiesti dalla federazione internazionale (a cui si aggiungono i massimi tornei continentali) dal 1° gennaio 2015 al 13 giugno 2016, scadenza per la qualificazione all'Olimpiade, disputando invece soltanto 7 tornei. La Giombini, invece, ha preso parte a 10 eventi, ai quali si aggiungono le partecipazioni alle finali dei tornei europei riconosciuti dalla Fivb: ecco perche' sara' lei a prendere il posto della Orsi Toth, risultata positiva alla sostanza Clostebol Metabolita nel controllo effettuato dallo Nado Italia lo scorso 19 luglio. L'esordio di Giombini-Menegatti nel torneo olimpico e' fissato per domenica sera, alle ore 22 di Rio de Janeiro. La notizia della convocazione e' arrivata circa due dopo l'anticipazione della notizia, data dalla stessa Perry attraverso il proprio profilo Instagram in un post poi cancellato: "Questa e' stata un'esperienza snervante per tutte le persone coinvolte - aveva sottolineato l'italo-americana - La Fivb stabilisce chiaramente nelle linee guida che qualsiasi atleta, per partecipare alle Olimpiadi, deve prima aver disputato 12 tornei prima del 10 luglio 2016. Io ho disputato il mio 12° il 12 luglio scorso a Porec, in Croazia. Tuttavia il Cio si e' opposto alla richiesta di sostituzione. Quindi non partecipero'. Voglio ringraziare tutti quelli che hanno dimostrato grande affetto nei miei confronti. E ringrazio anche Viky (Orsi Toth, ndr) e l'Italia per il sostegno in questi pochi giorni faticosi. Il mio cuore e' con Viky e spero che, in questo momento difficile, tutti possano continuare a supportare lei, me, Marta e Laura. L'Olimpiade non e' finita e, semmai, e' la piu' bella manifestazione dove i miracoli accadono. Continuiamo a dare loro energia positiva".
(ITALPRESS).

Commenti