Olimpiadi, beach volley. Nicolai: «Un sogno». Lupo: «Fatemi vedere la Roma»

Il presidente Magri: «Ero certo potessero fare bene». Malagò: «Grandissimi»
Olimpiadi, beach volley. Nicolai: «Un sogno». Lupo: «Fatemi vedere la Roma»© ANSA
Mattia Mallucci

RIO DE JANEIRO - «Abbiamo lavorato per questo. Possiamo dire che il sogno è quasi realizzato. Siamo in finale alle Olimpiadi». Paolo Nicolai commenta così lo storico successo ottenuto con il compagno di squadra Daniele Lupo che vede l’Italia in finale del torneo di beach volley alle Olimpiadi di Rio 2016. Dopo aver eliminato la Russia in semifinale, ora gli azzurri dovranno vedersela con i fortissimi padroni di casa del Brasile: «Giocheremo contro la squadra più forte del mondo -dice ancora Nicolai-, ma non partiamo battuti. Ora che siamo in finale, me la voglio giocare per vincere la medaglia d’oro». 

IL MEDAGLIERE DI RIO 2016

LUPO E LA ROMA - Della stessa opinione Lupo, che Nicolai definisce migliore in campo del terzo set: «Paolo è un fratello. Sono contento di aver fatto bene, ma come sempre qui si vince e si perde insieme. Se mi avessero detto ad inizio dei Giochi che saremmo arrivati in finale? Ci avrei messo la firma!». Il romano è in finale nel beach volley, ma è un calciatore mancato: «Con i piedi me la cavavo bene, ma non avevo tanta voglia di correre...». Nonostante la soddisfazione per il raggiungimento della finale,  Lupo ha subito un pensiero per la “sua” Roma, impegnata oggi nei preliminari della Champions League contro il Porto: «Voglio assolutamente vedere la partita. Adesso chiederò al presidente Malagò se organizza qualcosa per farmi vedere la Roma». 

MALAGO’ E MAGRI - Domanda rivolta al diretto interessato, presente alla Beach Volley Arena di Copacabana: «Daniele è un ragazzo simpatico. Faremo in modo di fargli vedere la partita», afferma il presidente del Coni. «Il fatto di aver raggiunto questa finale e di aver conquistato già una medaglia è motivo di grande soddisfazione -aggiunge- Del resto le Olimpiadi sono così. Mi aspettavo potessero arrivare due, anche tre medaglie dalla vela, invece le cose sono andate diversamente. Però ecco che ne arriva una dal beach volley». Evidentemente soddisfatto anche il presidente della Federvolley, Carlo Magri: «E’ un grande risultato, ma non del tutto inaspettato. Forse giusto perché è arrivato qui, in questa arena. Ero convinto che questi ragazzi potessero fare bene, sono i campioni d’Europa in carica e i russi li avevano già battuti. Ora il Brasile? Certo, non sarà facile, sarà una bolgia. Ma, ripeto, questi ragazzi sono molto forti».

Commenti