Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Rio 2016 Hope Solo, critiche per il kit anti-Zika: «Chiedo scusa»

Rio 2016 Hope Solo, critiche per il kit anti-Zika: «Chiedo scusa»

Il portiere della Nazionale americana: «Sono felice di essere in questo paese stupendo e non vedo l'ora di cominciare questa straordinaria avventura»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 29 luglio 2016 15:33

RIO DE JANEIRO - A sette giorni dall'inizio dell'Olimpiade 2016, è atterrata a Rio de Janeiro anche Hope Solo, il portiere della nazionale di calcio femminile Usa che, mesi fa, aveva ipotizzato di non partecipare per paura del virus Zika. Sui social media, la ragazza ha persino pubblicato le foto di un 'kit' da lei preparato per difendersi dal rischio del contagio, incluso una maschera protettiva con un vistoso velo anti-insetti simile a quelle utilizzate dagli addetti alle disinfestazioni e un numero spropositato di repellenti. Immagini che hanno scatenato le critiche di molti brasiliani, comprese le giocatrici della Selecao. «È stato uno scherzo di cattivo gusto, perché si tratta di un argomento delicato», ha commentato la centrocampista verdeoro Thaisa. «Non volevo offendere nessuno e mi scuso se l'ho fatto ma, in verità, volevo solo essere ben preparata. In realtà sono felice di essere qui, in questo paese bellissimo. È la mia terza Olimpiade e sarà un torneo storico», ha spiegato la Solo sbarcando all'aeroporto internazionale Tom Jobim di Rio. «Il villaggio non è pronto? - ha aggiunto - nei giorni prima dei Giochi dicono sempre così, e anche che non sono pronti gli stadi, poi però va sempre tutto a posto». Peraltro, tornando al rischio Zika, la calciatrice ha fatto capire che, per diminuire i rischi, userà quasi esclusivamente polo e magliette a maniche lunghe fornite agli atleti olimpici Usa dai due sponsor tecnici Nike e Ralph Lauren. Su una di queste maglie campeggia il disegno di un tucano con la scritta "Rio", e alla Solo piace particolarmente. Le ragazze degli Usa del calcio donne sono le detentrici del titolo olimpico, e nel torneo di Rio 2016 fanno parte di un girone in cui ci sono anche Francia, Colombia e Nuova Zelanda. L'esordio è previsto il 3 agosto a Belo Horizonte contro le 'kiwi'.

Articoli correlati

Commenti