Ciclismo, i convocati per Tokyo 2020: c'è anche Nibali

Il siciliano viene scelto in extremis dal ct Cassani. Alberto Bettiol, Damiano Caruso, Giulio Ciccone e Gianni Moscon gli altri convocati. Ganna e Bettiol per la crono
Ciclismo, i convocati per Tokyo 2020: c'è anche Nibali

Davide Cassani, commissario tecnico della Nazionale Italiana di ciclismo maschile, ha diramato le convocazioni per le Olimpiadi di Tokyo 2021. Il ct ha selezionato i corridori che correranno sul percorso impegnativo che metterà a dura prova tutte le squadre, che disporranno al massimo di cinque atleti). Alberto Bettiol, Damiano Caruso, Giulio Ciccone, Gianni Moscon e Vincenzo Nibali sono i nomi scelti per la prova in linea, che andrà in scena il 24 luglio in un circuito da 234 km con 4865 metri di dislivello. Filippo Ganna e lo stesso Alberto Bettiol saranno invece protagonisti nella cronometro del 28 luglio.

Nibali è una garanzia, Moscon il vero capitano

Il principale dubbio del commissario tecnico era Vincenzo Nibali. Lo Squalo non era uscito al meglio dal Giro d'Italia, ma i primi due giorni di Tour de France hanno convinto Davide Cassani ad affidarsi ancora una volta al corridore siciliano. Queste le sue parole nella conferenza di presentazione di Milano "Con Nibali a fine Giro ho parlato e gli dissi che lo volevo portare se andava forte, non per il nome. Vincenzo si è preparato molto bene, ai Campionati Italiani e alle prime due tappe del Tour è stato bravo. Verrà perchè va forte, non per il nome. Se non sarà in grafo di vincere, sarà in grado di insegnare ai compagni come si corre un’Olimpiade. 5 anni fa solo una caduta lo privó di una medaglia”. Dopo che a Rio 2016 cadde proprio mentre era lanciato verso la conquista di una medaglia, il 36enne sarà ancora l’uomo simbolo dell’Italia, più come regista in corsa che come punta di diamante. Se è vero che la nostra nazionale dispone di ottimi corridori, il ct sembra avere fatto capire che Gianni Moscon sarà il capitano sostenendo: “Moscon è tornato quello che conoscevamo. È un corridore che con la maglia azzurra è sempre andato forte. Sa aiutare, sa vincere, è il più veloce di questo quintetto. Sono convinto che possa fare una grande prestazione”. Tanti infine gli elogi anche per Damiano Caruso, recente secondo allo scorso Giro: “Caruso lo avete scoperto quest’anno. Fu convocato anche a Rio, è un vero uomo squadra. Da gregario si è trasformato in un leader vero, senza correre col bilancino”. E infine sugli altri due corridori scelti ha dichiarato: “Considero Bettiol un vincente, al Giro ho rivisto il Bettiol del Giro delle Fiandre. Ciccone mi ispira fiducia, sa prepararsi bene per eventi come questo”.

Clamoroso incidente al Tour de France!
Guarda la gallery
Clamoroso incidente al Tour de France!

Tokyo 2020, tutti i ciclisti convocati 

Oltre ai convocati per la prova in strada maschile, sono stati così svelati tutti gli azzurri protagonisti nel ciclismo ai Giochi di Tokyo. Corsa su strada femminile: Elisa Longo Borghini, Soraya Paladin e due tra Marta Cavalli, Marta Bastianelli e Tatiana Guderzo. Pista maschile: Elia Viviani, Filippo Ganna, Simone Consonni, Francesco Lamon e Jonathan Milan. Pista femminile: Martina Alzini, Elisa Balsamo, Rachele Barbieri, Vittoria Guazzini, Martina Fidanza e Letizia Paternoster. Mountain bike: Gerhard Kerschbaumer, Luca Braidot, Nadir Colledani ed Eva Lechner. BMX: Giacomo Fantoni. Paralimpiadi: Pierpaolo Addesi, Fabio Anobile, Paolo Cecchett, Luca Mazzone, Diego Colombari, Fabrizio Cornegliani, Giorgio Farroni, Federico Mestroni, Michele Pittacolo, Andrea Tarlao, Katia Aere, Eleonora Mele, Francesca Porcellato e Ana Maria Vitelaru.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti