Ginnastica Artistica, Giorgia Villa infortunata: salta Tokyo 2020

Medaglia di bronzo a squadre ai Mondiali di Stoccarda 2019, a causa di un trauma discorsivo alla caviglia del piede sinistro, occorsole sabato scorso ai Campionati italiani
Ginnastica Artistica, Giorgia Villa infortunata: salta Tokyo 2020

Giorgia Villa non ce la fa. La ginnasta, perno della Nazionale di artistica femminile, medaglia di bronzo a squadre ai Mondiali di Stoccarda 2019, non prenderà parte alle Olimpiadi di Tokyo, a causa di un trauma discorsivo alla caviglia del piede sinistro, occorsole sabato scorso ai Campionati italiani di Napoli. E così, a soli sei giorni dalla partenza per il Giappone, malgrado la conquista del terzo titolo assoluto, la diciottenne bergamasca vede sfumare l'obiettivo olimpico. Il direttore tecnico della Nazionale femminile Enrico Casella ha dichiarato: "Ha sentito un dolore sullo stacco della rondata flic flac doppio salto raccolto dell'ultima diagonale acrobatica. La risonanza ieri ha parlato chiaro e ci ha tolto le ultime speranze di recupero. Adesso faremo una visita con il prof. Zattoni per programmare il suo completo recupero in vista dei Mondiali di Kitaky?sh?, ad ottobre".

Tokyo 2020, Vanessa Ferrari nel quartetto di squadra. A Mori l'individuale

L'incidente della Villa rappresenta una tegola pesante per l'Italdonne, composta da Martina Maggio e le gemelle Asia e Alice D'Amato, a meno di due settimane dall'esordio al volteggio, nella prima delle cinque sessioni femminili di ammissione, sulle pedane dell'Ariake Gymnastics Centre di Tokyo. Al posto di Giorgia Villa dovrà entrare nel quartetto di squadra Vanessa Ferrari, che è stata tra le prime, appena saputo l'esito degli esami diagnostici, a consolare la compagna, portando ad esempio la sua carriera fatta di cadute e risalite ed augurandole di arrivare a Parigi nel 2024. Vanessa Ferrari, qualificatasi in Coppa del Mondo, il 26 giugno scorso a Doha, lascerà dunque il suo pass individuale alla seconda classificata del torneo FIG al corpo libero, la toscana Lara Mori, che corona il sogno con quattro anni di ritardo dopo l'esclusione per scelta tecnica nel 2016 a Rio de Janeiro.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti