Tokyo: l'Italia batte il Canada all'esordio

Sofferta vittoria azzurra nella prima partita del torneo Olimpico. Gli azzurri vanno sotto 0-2 ma poi Blengini cambia la squadra che finisce per imporsi 3-2 (26-28, 18-25, 25-21, 25-18, 15-11)
Tokyo: l'Italia batte il Canada all'esordio© Federvolley
TagstokyoItalia Canada

TOKYO (GIAPPONE)- Esordio difficile, complicato, sofferto quello dell’Italia di Blengini nel torneo Olimpico ma alla fine gli azzurri possono sorridere, battono il Canada in cinque set 3-2 (26-28, 18-25, 25-21, 25-18, 15-11) dopo essersi rialzati dalla buca di un sorprendente quanto, dobbiamo dirlo, meritato 0-2 al passivo. Merito dei ragazzi che non hanno mai mollato ma anche del tecnico Blengini che ha saputo correggere in corsa la squadra dimostrando l’intercambiabilità dei 12 convocati e della possibilità di attingere dalla panchina. Anzani al posto di Piano, che aveva giocato l’intero primo set, ma soprattutto Vettori al posto di un impreciso e nervoso Zaytsev hanno cambiato il volto alla nostra nazionale che ha avuto nel giovane Michieletto l’interprete più convincente della serata.

Blengini all’inizio ha schierato la formazione provata già nelle ultime apparizioni ufficiali con Giannelli in palleggio, Zaytsev opposto, Michieletto e Juantorena schiacciatori, Piano e Galassi centrali con Colaci libero. Dall’altra parte della rete Canada con Sanders in palleggio, Vernon – Evans opposto, Perrin e Hoag schiacciatori, van Berkel e Vigrass centrali con Bann libero.

Primo set molto contratto degli azzurri che hanno faticato a trovare il ritmo giusto. In sostanza le due squadre si sono equivalse con nessuna delle due in grado di piazzare il break decisivo che permettesse la fuga. L’Italia dopo essere stata sempre sotto ha trovato il primo vantaggio sul 14-13, ma anziché riuscire a scrollarsi di dosso la tensione ha continuato a commettere degli errori che alla fine si sono rivelati decisivi. Nelle fasi conclusive Zaytsev e compagni hanno anche servito per il set, ma hanno poi ceduto ai vantaggi 28-26.

Secondo set iniziato con Anzani al posto di Piano, ma inerzia della gara che non è cambiata con i canadesi che dopo un avvio in sostanziale equilibrio hanno approfittato dei frequenti errori gratuiti degli azzurri allungando progressivamente fino al +5 (20-15, 21-16); a quel punto Blengini ha inserito Vettori (buon ingresso per lui con 2 palloni su 3 messi a terra) al posto di Zaytsev, ma nonostante un timido cenno di ripresa le cose nono sono cambiate e il Canada si è portato sul 2-0 grazie al 25-18 conclusivo.

Terzo set iniziato con Vettori ancora in campo e con gli azzurri apparsi in ripresa e migliorati nella distribuzione del gioco dopo un avvio ancora complicato. Passati in vantaggio sul 14-13 da quel momento sono riusciti progressivamente a guadagnare un piccolo vantaggio amministrato fino al 25-21 che ha riaperto la gara dopo aver fallito un primo set ball.

Quarta frazione che ha visto gli azzurri partire subito forte accumulando un vantaggio di 5 lunghezze (10-5; 12-7), aumentato poi con il trascorrere dei minuti (16-8; 21-15) fino al 25-18 che ha portato la gara sul 2-2.

Tie-break equilibrato fino al 9-9, momento in cui Juantorena ha preso per mano i compagni. Nel finale l’Italia allunga sul +4 (13-9) e chiude i conti con il punteggio di (15-11).

IL TABELLINO-

ITALIA-CANADA 3-2 (26-28; 18-25; 25-21; 25-18; 15-11)

ITALIA: Galassi 9, Giannelli 4, Juantorena 21, Piano 2, Zaytsev 4, Michileletto 24, Colaci (Libero), Kovar 1, Vettori 10, Sbertoli, Anzani 6, Lavia. All.Blengini

CANADA: Sanders, Perrin 17, Van Berkel 10, Vernon Evans 12, Hoag 18, Vingrass 6, Bann (Libero), Marr 2, Blankenau, Sclater 5, Szwarc 3. Marshall n.e. All. Hoag

ARBITRI: Makshanov (Russia)-Liu Jiang (Cina)

Durata set: 35’, 27’, 26’ 28’, 16’

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti