Olimpiadi, Fognini urla "fro…" in campo: poi si scusa sui social

Il tennista azzurro si è scusato con la comunità LGBT dopo le brutte espressioni, rivolte contro se stesso, durante il match con Medvedev
Olimpiadi, Fognini urla "fro…" in campo: poi si scusa sui social
TagsfogniniscuseInsulti

"Il caldo dà alla testa, non volevo offendere nessuno". Fabio Fognini si scusa dopo le brutte espressioni, rivolte contro se stesso, nella gara contro Medvedev, che ha decretato l'eliminazione del tennista azzurro alle Olimpiadi di Tokyo. Fognini, dopo un suo errore in apertura del terzo set, si è lamentato ad alta voce, urlando: "Sei un fro..., sei un fro..." e dopo aver ricevuto la pallina dal raccattapalle, ha rincarato la dose: "Sei un fro... perchè devi tirarle sopra la rete". Frasi che si sono ascoltate con chiarezza, anche a causa dell'assenza del pubblico e che hanno scatenato reazioni sui social neetwork.

Fognini: "Non volevo offendere nessuno"

Proprio attraverso la rete, Fabio Fognini ha deciso di scusarsi, rivolgendosi alla comunità LGBT, che si batte per i diritti di lesbiche, gay e transgender. "Il caldo dà alla testa! Nel match di oggi ho usato un’espressione davvero stupida verso me stesso. Ovviamente - ha spiegato Fognini - non volevo offendere la sensibilità di nessuno. Amo la comunità LGBT e mi scuso per la sciocchezza che mi è uscita. Ora vado in branda perché a Tokyo è notte, vi abbraccio".

Olimpiadi, Fognini arrabbiatissimo: lancia la racchetta e la spacca
Guarda la gallery
Olimpiadi, Fognini arrabbiatissimo: lancia la racchetta e la spacca

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti