Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

On Air: Gp Cina, dominio Mercedes. Augusta Masters, Molinari sogna
© Getty Images
On Air
0

On Air: Gp Cina, dominio Mercedes. Augusta Masters, Molinari sogna

A Shangai vince Hamilton davanti a Bottas, terza la Ferrari di Vettel. Insulti social contro Immobile che pubblica tutto su Instagram. La Juve attende il Napoli per festeggiare. Il golfista italiano favorito per la “giacca verde”

ROMA - Lewis Hamilton ha vinto il Gp della Cina, terza prova del Mondiale e gara n.1000 nella storia della Formula 1. Secondo posto per Valtteri Bottas, che sancisce così la terza doppietta consecutiva delle Mercedes in questa stagione. Sul podio sale anche Sebastian Vettel, su Ferrari. Quarto posto per Max Verstappen, con la Red Bull, e quinto per Charles Leclerc con la seconda Ferrari. Per Hamilton è la seconda vittoria stagionale consecutiva, la sesta in Cina e la 75/a in carriera.

Gp Cina, dominio Mercedes. Augusta Masters, Molinari sogna

IMMOBILE – Non si placano le polemiche dopo che ieri sera a San Siro Kessié e Bakayoko hanno mostrato ai tifosi del Milan a mo di trofeo la maglia di Acerbi. Un gesto poco gradito al diretto interessato ma soprattutto da Immobile che ha preso immediatamente le difese del compagno di squadra. Tanto è bastato a scatenare la rabbia di un tifoso rossonero che ha preso di mira la moglie e le figlie dell'attaccante. Insulti pesantissimi che Immobile ha pubblicato nelle storie di Instagram com un commento che dice tutto: "Fate schifo, solo questo ho da dire".

JUVE – Festa rimandata in casa bianconera dopo la sconfitta a Ferrara contro la Spal, la Juve potrebbe comunque laurearsi campione d'Italia per l'ottava volta di fila qualora il Napoli non dovesse battere il Chievo a Verona. «Ci tenevamo a vincere. I ragazzi hanno fatto una buona prestazione» ha spiegato Allegri a fine gara parlando di «goal preso per per la poca esperienza». La testa della Juve è a mercoledì quando all'Allianz Stadium arriverà l'Ajax, in palio le semifinali di Champions.

MOLINARI SOGNA . La prima volta ad Augusta, nel 2006, Francesco Molinari indossò la tuta bianca da caddie, al fianco del fratello Edoardo e contro il campione in carica Tiger Woods. Tredici anni dopo il fuoriclasse italiano è pronto a vestire, per la prima volta in carriera, la mitica Green Jacket simbolo del torneo più importante del Mondo: chiusa la terza manche in 203 (-13) colpi è solo in vetta alla classifica e ad un solo un giro dal termine vanta due colpi di vantaggio su Tony Finau, protagonista di una grande rimonta, e Tiger Woods, entrambi secondi con 205 (-11).

di Enrico Sarzanini\Edipress

Tutte le notizie di On Air

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina