Champions, lotta serrata. Agnelli:
© ANSA
On Air
0

Champions, lotta serrata. Agnelli: "Juve al top"

La Lazio supera il lecce 4-2 mentre il Cagliari stende la Fiorentina 5-2. Il presidente del club bianconero vede un futuro sempre più da protagonista per la squadra. Esordio amaro alle ATp Finals di Londra per Berrettini 

ROMA - La Lazio stende il Lecce 4-2 e aggancia il Cagliari al terzo posto in attesa che la Roma affronti il Parma al Tardini. primo tempo equilibrato. Correa porta in vantaggio i biancocelesti, ci pensa Lapadula a rimettere tutto in parità. Nella ripresa dilagano i biancocelesti con Milinkovic-Savic, Immobile su rigore e la doppietta dell'attaccante argentino. Rete nel finale di La Mantia, Babacar sbaglia anche un penalty tra l'altro molto contestato dalla Lazio. Annullato il successivo gol di Lapadula perché entra in area in anticipo. 

Champions, lotta serrata. Agnelli: "Juve al top"

Cagliari, scatto petr la Champions

Adesso è ufficiale, c'è anche il Cagliari nella lotta per l'ingresso in Champions Legaue. La squadra di Maran continua la sua striscia positiva e dopo aver battuto l'Atalanta a Bergamo stende anche la Fiorentina con un perentorio 5-2 e vola momentaneamente al terzo posto in classifica. Tutto facile per i sardi che sbloccano al 16' con Rog, le altre reti portano la firma di Pisacane, Simeone, Joao Pedro e Nainggolan pratogonista anche grazie ai tre assist vincenti. Di Vlahovic le due reti viola.

Agnelli: "La Juve oggi è leader"

"Senza la passione, senza i piani strategici e gli investimenti di questi 10 anni la Juventus sarebbe rimasta un ricordo vivo, presente, ma pur sempre un ricordo". Così il presidente Andrea Agnelli alla consegna del premio 'Torinese dell'anno', della Camera di commercio: "Nel 2010, quando sono diventato presidente, la Juventus era una società che aveva già scritto la storia del calcio ma con qualche ruga di troppo" ricorda Agnelli che prosegue: "Oggi è leader a livello europeo, dà lavoro a quasi 900 persone, il triplo del 2010".

Atp Finals, esordio con sconfitta per Berrettini

Parte con una sconfitta l'avventura di Matteo Berrettini alle Finals Atp di Londra. Nella prima giornata del Gruppo 'Borg' il romano, numero 8 del ranking mondiale, ha ceduto al serbo Novak Djokovic, numero 2 Atp, con il punteggio di 6-2, 6-1, in un'ora e 4 minuti di gioco. Il serbo ha vinto cinque volte le ATP Finals: solo Federer ha più titoli nella storia del Masters che festeggia l'edizione numero 50. Berrettini, il top 10 che ha guadagnato più posizioni rispetto all'anno scorso (46, da numero 54 a numero 8) era al suo esordio assoluto.

di Enrico Sarzanini\Edipress

Tutte le notizie di On Air

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina