Luis Enrique: “Moreno sleale”. Pjanic: “Vogliamo la Champions”

Il ct della Spagna spiega perché il suo vice è stato allontanato. Il centrocampista della Juventus punta al massimo in Coppa. Laconico il tecnico della Lazio Inzaghi sull'Europa League: “Qualificazione compromessa”. Lo Monaco aggredito da alcuni ultrà

© Getty Images

ROMA - Moreno "è stato sleale". Senza troppi giri di parole il neo ct della Spagna Luis Enrique, tornato dopo la tragica morte della figlia, spiega così i motivi della rottura con l'ex 'secondo'. “Il mio problema con Moreno risale a settembre quando mi ha detto di voler allenare la Spagna anche a Euro 2020” spiega Enrique che prosegue: “Capisco la delusione e l'ambizione di un allenatore con l'occasione di una vita dopo tanto lavoro ma è stato sleale e io non posso volere una persona così con me”.

Luis Enrique: “Moreno sleale”. Pjanic: “Vogliamo la Champions”
Guarda il video
Luis Enrique: “Moreno sleale”. Pjanic: “Vogliamo la Champions”

Pjanic: “Vogliamo la Champions”

“Vogliamo vincere la Chsmpions League". Lo dice apertamente il centrocampista della Juventus Miralem Pjanic dopo l'1-0 contro l'Atletico Madrid che è valso il primo posto nel girone. "Abbiamo fatto il nostro e ora non dipende più da noi” prosegue riferendosi al sorteggio. Ronaldo esulta via social: “Grande vittoria in casa! Il top del gruppo" scrive CR7 su Instagram.

Inzaghi: “Ci crediamo fino a che la matematica non ci condanna”

“Fino a quando la matematica non ci condanna faremo la nostra partita per vincere”. Così il tecnico della Lazio Simone Inzaghi alla vigilia della gara di Europa League contro il Cluj. Ai biancocelesti infatti potrebbe non bastare vincere entrambe le gare che restano: “Abbiamo compromesso la qualificazione per colpa nostra e fattori anche esterni”. Meglio guardare al campionato: “Stiamo facendo molto bene, il terzo posto è meritato. In Europa il sorteggio poteva andare meglio ma per i valori visti in campo dovevamo passare questo girone e purtroppo non lo passeremo”.

Lo Monaco colpito da ultras

L'amministratore delegato dal Calcio Catania, Pietro Lo Monaco, è stato colpito da alcuni tifosi etnei, che contestano la gestione della società, mentre si trovava sul traghetto che collega Messina e Villa San Giovanni. Lo Monaco si stava recando a Potenza per seguire la gara valida per gli ottavi di finale della Coppia Italia di Serie C. La squadra, che in un primo momento non voleva scendere in campo, giocherà la partita: “Alla violenza si reagisce con lo sport” sottolinea in una nota.

di Enrico Sarzanini\Edipress

di Enrico Sarzanini\Edipress

Commenti