On Air
0

Mancini: “L'Inter merita il primato”. Il Napoli torna in ritiro

Il ct azzurro vede un campionato più avvincente grazie ai nerazzurri. Il tecbico partenopeo ha deciso che da mercoledì la squadra resterà al Castel Volturno. Calcio in lutto per la morte di Franco Janich. Simeone sincero: “Anno di transizione per l'Atletico”

Mancini: “L'Inter merita il primato”. Il Napoli torna in ritiro
© AP

ROMA - "L'Inter sta facendo bene e merita di essere in vetta”. Così il ct azzurro Roberto Mancini a 'Radio anch'io sport'. “Sta tenendo vivo il torneo ma è ancora presto per fare pronostici, dispiace solo che tra le prime non ci siano Roma e Napoli a lottare per lo scudetto. Secondo il tecnico dell'Atalanta Gasperini “l'Inter mostra la continuità tipica di Antonio Conte e potrebbe finire per stancare la Juventus”. “Il Cagliari è la vera, grande, sorpresa della stagione" conclude l'allenatore orobico.

Mancini: “L'Inter merita il primato”. Il Napoli torna in ritiro

Napoli di nuovo in ritiro

Il Napoli sarà in ritiro da mercoledì per preparare il match contro l'Udinese, 15esima giornata di Serie A in programma sabato al Friuli. Lo ha stabilito il tecnico Carlo Ancelotti dopo la sconfitta di ieri contro il Bologna al San Paolo. Questa mattina il gruppo si è ritrovato al Training Center. Ha lavorato in campo solo il gruppo di giocatori che non ha preso parte alla partita contro il Bologna. Come da programma la squadra riprenderà gli allenamenti domani pomeriggio.

Calcio in lutto, morto Franco Janich

Si è spento questa mattina all'età di 82 anni Franco Janich, colonna del Bologna dal 1961 al 1972: giocò 376 partite in rossoblù vincendo uno scudetto (1963-64), una Coppa Italia (1969-70) e una Mitropa Cup (1961). Cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta, passò prima alla Lazio (dove conquistò la Coppa Italia) e poi al Bologna che gli permise anche di arrivare in Nazionale (6 sole presenze, ma ben due partecipazioni al Mondiale nel 1962 e al 1966). Diventò poi dirigente del Napoli dal 1972 al 1976 e dal 1978 al 1980. Poi passò al Bari.

Simeone: “Anno di transizione per l'Atletico”

“Dobbiamo essere consapevoli che siamo in un anno di transizione”. Il tecnico dell'Atletico Madrid Diego Simeone torna così sulla sconfitta rimediata ieri contro il Barcellona. “I miei ragazzi hanno dato tutto e stanno facendo tutto ciò che chiedo. Con un po’ di fortuna il pallone comincerà ad entrare invece di colpire i legni” prosegue il tecnico che parla del gol di Messi che ha condannato la sua squadra: “Era fuori dal gioco per gran parte della partita ma poi è stato decisivo”.

di Enrico Sarzanini\Edipress

Tutte le notizie di On Air

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina