"Sarri, arriva Haaland". Milan, bufera e addii

Dopo la sconfitta in Supercoppa contro la Lazio i bianconeri si buttano sul mercato. Caos per la festa di compleanno di Calabria, Donnarumma intanto continua a non rinnovare. Iachini è il nuovo allenatore della Fiorentina. Guardiola sicuro: "Il Liverpool è irraggiungibile"
"Sarri, arriva Haaland". Milan, bufera e addii

ROMA - "Sarri, arriva Haaland". Questo il titolo che campeggia sulla prima pagina del 'Corriere dello Sport' oggi in edicola. L'attaccante del Salisburgo, uno dei pezzi pregiati di questo mercato di gennaio , entra nell'orbita bianconera: Paratici ha offerto 30 milioni di euro e la trattativa prende quota. Nel mirino anche Paredes: si profila lo scambio con Can anche se il grande sogno resta Pogba.

"Sarri, arriva Haaland". Milan, bufera e addii
Guarda il video
"Sarri, arriva Haaland". Milan, bufera e addii

Milna, bufera e addii

Bufera social per alcuni calciatori del Milan che, dopo la pesante sconfitta di Bergamo, hanno festeggiato il compleanno di Davide Calabria anche via social con alcune storie di Instagram che non sono piaciute ai tifosi. "Chiedo scusa a chi si è sentito offeso ma al di là del calciatore sono un essere umano come voi" le parole del calciatore del Milan. Intanto, in attesa che Ibrahimovic decida sulla proposta rossonera entro il 27 dicembre, c'è un caso Donnarumma: il portiere, in scadenza 2021, non ha ancora detto si al rinnovo con la Juve alla finestra.

Fiorentina, Iachini nuovo allenatore

Adesso è anche ufficiale: Giuseppe Iachini è il nuovo allenatore della Fiorentina e succederà all'esonerato Vincenzo Montella. Il neo tecnico, 55 anni originario di Ascoli Piceno, un passato da calciatore viola con 127 presenze tra il 1989 ed il 1994, ex allenatore fra le altre di Sampdoria, Palermo, Sassuolo, Udinese e Empoli, verrà presentato allo stadio Franchi il 28 dicembre. Guiderà il primo allenamento il giorno successivo, quando la squadra si ritroverà dopo le vacanze natalizie.

Guardiola: "Lo scudetto non è affar nostro"

“Quando una squadra vince 16 partite su 17 è irrealistico pensare di riprenderla". Così il tecnico del Manchester City Pep Guardiola sul Liverpool che sta dominando la Premier League. "Dobbiamo provare a vincere le nostre partite e garantirci la Champions per il prossimo anno. Poi chissà, se loro perdono un paio di partite e noi le vinciamo tutte… " prosegue il tecnico che si vede ancora sulla panchina del City: "Sono quatto anni che sono qui, il prossimo saranno cinque, perché voglio provare a rimanere qui anche la prossima stagione".

di Enrico Sarzanini\Edipress

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti