Sinner, Roma, Lazio e Champions: le ultimissime

Impresa del tennista che batte Djokovic. Sosta benedetta per i giallorossi. Biancocelesti secondi per pali e traverse. Milano si candida per la finale della massima competizione europea
2 min

Ascolta le news del momento in meno di due minuti

Sinner batte Djokovic. Sosta benedetta per la Roma, Lazio regina per pali e traverse. Milano si candida per la finale di Champions 

ROMA - Al termine di un match memorabile Jannik Sinner batte in tre set il numero 1 al mondo Novak Djokovic (7-5 6-7 7-6) e pone una serissima ipoteca su un posto nelle semifinali delle Atp Finals in corso al Pala Alpitour di Torino. Jannik abbatte il suo tabu': mai in carriera aveva superato il grande serbo e per la seconda volta nell'anno batte il primo giocatore della classifica mondiale.

C ’è tanta Roma che ha fretta di sprigionare energia. La sosta servirà anche a questo, a perfezionare cioè la condizione atletica di alcuni. Non gente qualsiasi, eh. Sentite per esempio un quintetto possibile di centrocampo: da destra a sinistra Kristensen, Bove, Paredes, Aouar, Zalewski. Contro l’Udinese, alla ripresa del campionato, potrebbero andare tutti in panchina per lasciare spazio inizialmente a Karsdorp, Renato Sanches, Cristante, Pellegrini e Spinazzola. Dieci uomini per cinque caselle.

Con un pizzico di precisione in più, chissà, forse la classifica sarebbe stata migliore. Difficile dirlo, la certezza matematica non esiste in certi ragionamenti. Quel che è certo, però, è che la Lazio fino a questo momento è la seconda squadra della Serie A per numero di legni colpiti in queste prime 12 giornate. Se il Frosinone è leader di questa sfortunata classifica a 12, subito dopo a quota 9 c'è la squadra di Sarri, che condivide la posizione sul podio con il Napoli fino a ieri di Rudi Garcia, oggi di Walter Mazzarri.

Milano si candida per ospitare la finale Champions League 10 anni dopo, quando il Real Madrid ha battuto l'Atletico Madrid ai calci di rigore nel 2016. E' arrivato il via libera della Giunta del Comune di Milano alla candidatura del 2026 o del 2027 a San Siro, con l'approvazione della delibera di presentazione della candidatura ed adesso il processo prevede l'invio all'Uefa, da parte della Figc del dossier.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti