Lazio, Napoli, Roma e Chelsea: le ultimissime

Biancocelesti travolti a Bergamo. Mazzarri vince all'ultimo respiro. De Rossi sfida Ranieri. Crisi nera in Premier per i bluse
3 min

Ascolta le news del momento in meno di due minuti

Biancocelesti travolti a Bergamo. Mazzarri vince all'ultimo respiro. De Rossi sfida Ranieri. Crisi nera in Premier per i bluse

ROMA – In una gara a tratti dominata l'Atalanta a Bergamo regola la Lazio con un sonpo 3-1 e sale al quarto posto in solitaria mandando la squadra di Sarri, che sio ferma dopo cinque risultati utili consecutivi, a -5 dalla zona Champions. Serata da dimenticare per i biancocelesti mai in partita che solo nel finale, grazie all'ingresso di Immobile al posto di Castellanos, trovano la rete della bandiera con l'attaccante che raggiunge quota 199 reti in Serie A e va vicinissimo ai 200 con un colpo di testa nel finale.

Il Napoli si impone soffrendo, in rimonta, al Maradona, 2-1 sul Verona grazie ad una prodezza, a pochi minuti dalla fine, di Kvaratskhelia che con un destro a giro regala i tre punti a Mazzarri. Con questo successo gli azzurri si portano a 35 punti agganciando momentaneamente la Roma al sesto posto. Il Verona di Barone, sfiora l'impresa, poi si accontenterebbe anche del pari, ma Ngonge prima e Kvara poi spengono i sogni scaligeri con i gialloblu che restano così a 18 punti con Cagliari ed Empoli.

"A Totti nessuno gli diceva cosa doveva fare e come farlo; se riconosci che hai quel tipo di talenti in squadra, e quel giocatore è Dybala, devi sfruttarli": risponde così Daniele De Rossi, tecnico della Roma, in conferenza stampa a chi gli chiede del nuovo ruolo cucito intorno a Paulo Dybala nella conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Cagliari all'Olimpico. "Ci sono giocatori che hanno un talento calcistico tale che un po' di libertà gliela devi dare", ha osservato il tecnico, "l'importante è l'occupazione degli spazi, meno chi lo occupa. Noi qualche indicazione gliela diamo, ma di base fa quello che gli pare perché è giusto così. Gli altri devono sapere di dover sfruttare delle caratteristiche".

Sconfitto in casa dal Wolverhampton, fischiato e mestamente undicesimo in classifica in Premier League: il Chelsea è sempre più dentro al suo incubo a occhi aperti. I tifosi sono sul piede di guerra e vogliono il ritorno di José Mourinho. Un pensiero condiviso e ribadito allo Stamford Bridge dove è maturata la seconda battuta d'arresto di fila e decima stagionale in campionato per i Blues, che stanno proseguendo in maniera pressoché inesorsabile la propria stagione anonima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti