Paralimpiadi
0

La "Obiettivo Tricolore" di Zanardi si conclude a Lecce

La staffetta paralimpica organizzata dal campione bolognese è arrivata al traguardo di Santa Maria di Leuca

La
© Bartoletti

ROMA - "Obiettivo tricolore", la staffetta paralimpica ideata da Alex Zanardi per lanciare un messaggio di rinascita dopo il lockdown per il Covid-19, è arrivata al traguardo di Santa Maria di Leuca. L'evento, partito lo scorso 12 giugno, si è concluso in Salento con l'ultima delle 43 tappe, dopo 3mila km percorsi. La manifestazione ha visto protagonisti oltre 50 atleti paralimpici, tra i quali c'era anche il campione bolognese, che di volta si sono passati il testimone attraversando 14 regioni, da nord a sud, in handbike, bici o carrozzina olimpica. In un momento difficile, "Obiettivo Tricolore" ha voluto rappresentare l'Italia che riparte, dimostrando che si può resistere e lottare insieme. Il messaggio di ripartenza ha assunto un significato ancora più profondo dopo l'incidente di venerdì 19 a Pienza, che ha coinvolto Zanardi.

Settimana decisiva per Zanardi

Intanto Zanardi è ancora ricoverato in condizioni stabili nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Siena. Il quadro neurologico resta critico, ma per il campione paralimpico domani comincia una settimana chiave per un possibile risveglio dal coma farmacologico, che l'equipe che lo segue sta valutando attraverso il monitoraggio dei suoi parametri. A fianco al campione bolognese continua a esserci la sua famiglia, tra cui il figlio Niccolò, che al padre ha dedicato un commovente messaggio.

Zanardi, parla il dottor Gusinu: "Serve pazienza"

Tutte le notizie di Paralimpiadi

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

In edicola

Prima pagina