Scommesse

Vedi Tutte
Scommesse

Rugby, Sei Nazioni: quota impossibile per l'Italia

Rugby, Sei Nazioni: quota impossibile per l'Italia
© PA

Azzurri piazzati a 100 volte la scommessa sulla lavagna del vincente. Inghilterra favorita a 2,70

Sullo stesso argomento

 

mercoledì 3 febbraio 2016 15:49

ROMA - La Coppa del Mondo è stata da dimenticare e ora l'Italia cerca di prendersi la rivincita nel Sei Nazioni. L'Inghilterra punta in alto dopo il fallimento dello scorso autunno e la rivoluzione in panchina dove, dopo l'addio di Stuart Lancaster, il compito di guidare la squadra è passato a Eddie Jones.  Con un gruppo esperto e con gli innesti di giocatori giovani e talentuosi, i bookmaker danno fiducia al XV della Rosa, piazzato in testa (a 2,70 sul tabellone Microgame Group) nelle scommesse sul vincente. Secondo posto d'obbligo per l'Irlanda, vincitrice delle ultime due edizioni. Con un gruppo ben rodato, anche i verdi cercano il rilancio dopo l'uscita nei quarti della Coppa del Mondo e lo storico tris pagherebbe 3,60. Alle loro spalle il Galles, penalizzato da un calendario che lo vedrà impegnato in trasferta proprio contro Irlanda e Inghilterra; oltre a questo, i Draghi Rossi sono un passo indietro rispetto alla competitività dei gruppi inglese e irlandese e dunque sono piazzati al terzo posto, a 3,75. Occhi puntati su un'altra nazionale che pure ha da poco una grande novità in panchina: l'arrivo di Guy Novés, storico allenatore dello Stade Toulousain, promette bene per i Blues, chiamati ora alla prova sul campo e offerti a 5,50. Da qui, c'è un balzo fino a 15,00 per trovare la Scozia, la prima delle due outsider. La buona prova nel mondiale (impresa sfiorata con l'Australia nei quarti) non basta per conquistare la fiducia dei quotisti, così come del tutto insufficiente è ritenuta l'Italia: gli azzurri, con un allenatore in uscita, un gruppo ormai alla fine di un ciclo e lo scarso ricambio generazionale, sono lontanissimi a 100 volte la posta.

Tutte le news sul Rugby

Articoli correlati

Commenti