La fortuna aiuta i generosi

Una Lotteria Solidale con tanti testimonial sportivi a sostegno di AISM Roma
La fortuna aiuta i generosi
6 min

È in dirittura d’arrivo la Lotteria Solidale, “La Fortuna aiuta i generosi”, lanciata dalla sezione di Roma di AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, con l’obiettivo di incrementare le risorse destinate alle attività di supporto all’autonomia delle persone con sclerosi multipla sul territorio di Roma e provincia.

A sostenere questa iniziativa di solidarietà, dal principio fino all’estrazione del 22 Ottobre, sono stati degli sportivi eccezionali, Luca Lucaroni, Michele Petracci, Fabiana Sgroi, Alessia Zecchini, molto sensibili alle cause sociali. Nell’ultimo anno si sono particolarmente legati ad AISM Roma, associazione che si batte quotidianamente per l’affermazione dei diritti delle persone con sclerosi multipla.

Nelle parole di Alessia Zecchini, apneista pluriprimatista mondiale, e di Michele Petracci, canottiere campione del mondo e allenatore, il loro impegno solidale nato dalla consapevolezza del ruolo che possono avere gli sportivi nell’influenzare positivamente l’opinione pubblica attraverso il loro esempio.

“Insieme possiamo fare molto“, dice Alessia Zecchini.

“A uno sportivo di successo basterebbe poco o pochissimo per avvicinare media e attenzioni verso le cause sociali. Se questo poi potesse essere di aiuto a chi ha più difficoltà, a mio avviso, sarebbe la vittoria più grande”, afferma Michele Petracci. 

Due atleti accomunati da sport di grande sacrifico e soprattutto da un elemento come l’acqua, fonte di grande benessere e pulizia “mentale”.

“L’ abbraccio dell’acqua ti sostiene e nelle stesso tempo rilassa”, spiega Alessia. “Un isolamento e un silenzio del tutto positivi per il corpo e per la mente, una sensazione di indipendenza assoluta al di là di ogni barriera fisica”.

“Per quanto mi riguarda, la sensazione più bella del canottaggio è quella di libertà, per cui lo scorrere dell’acqua rappresenta un vero e proprio cambio di prospettiva. Se si esce in barca a Roma, ci si rende conto che nel cuore della capitale dove ci alleniamo c’è un parco naturale ricco di fauna selvatica. A qualsiasi livello venga praticato, il canottaggio offre la possibilità di lasciare i i problemi a terra, una sensazione che tutti dovrebbero provare una volta nella vita e che si prova solo a contatto con l’ambiente”.

L’insegnamento che gli sportivi possono dare sono preziosi a tutti, perché nascono anche dalle sconfitte e dai momenti difficili. “Sono quelle che ti aiutano a riflettere e poi a migliorarti”, dice Alessia Zecchini. “I momenti difficili rappresentano le esperienze più costruttive se affrontate con lo spirito giusto, nello sport come nella vita”.

Michele Petracci, essendo un canottiere, convive con lo stress: “Sotto pressione e nelle gare più importanti è facile incorrere in problemi di natura fisica e mentale. La competizione è esasperante, Solo negli anni e con l'esperienza si impara a resistere e, se l'approccio mentale è quello di non mollare mai, allora si può esser certi di essere diventati vincenti “.

Come le paralimpiadi hanno dimostrato, sono sempre di più le persone con disabilità che si approcciano allo sport. Successi a parte, la pratica sportiva, sostenuta da tecnici preparati e tecnologia adeguata, deve essere alla portata di tutti e a tutti i livelli per generare benessere e aggregazione.

In questo, i testimonial AISM non hanno dubbi e ci tengono a promuovere lo sport come stile di vita. Cosi dice Michele Petracci: “il solo approcciarsi quotidianamente al movimento fisico, anche se non in maniera agonistica o competitiva fa sì che vengano rilasciate nel corpo le famose endorfine che aiutano sempre a migliorare l'umore riducendo tra l'altro gli ormoni legati allo stress”. Alessia Zecchini ne è sicura “sono certa che passione e gioia che provo io praticando sport al giorno d’oggi possano essere vissute anche dalle persone con disabilità. O quanto meno insieme possiamo creare un mondo sempre più libero ed incentrato sui valori dello sport”.

Sostenere AISM, attraverso la Lotteria Solidale con estrazione il 22 Ottobre o l’evento di piazza “La Mela di AISM” del 2 e 3 Ottobre, rappresenta un’azione concreta per aiutare le oltre 12.000 persone con sclerosi multipla residenti nel Lazio a sviluppare percorsi di autonomia, inclusione e benessere. 
Per saperne di più: www.aism.it/roma
Facebook: Aism Roma

I Premi e come si partecipa

2 euro il contributo minimo richiesto a tagliando.

Oltre 40 i premi in palio.

Estrazione il 22 Ottobre.

Tanti i testimonial dell’iniziativa: Luca Lucaroni, Campione mondiale pattinaggio artistico a rotelle; Michele Petracci, canottiere Campione del mondo e allenatore della Federazione Italiana Canottaggio; Fabiana Sgroi, ex canoista olimpica; Alessia Zecchini, apneista pluriprimatista mondiale.

Di seguito i primi 6 premi:

1° PREMIO      SMART BOX DUE NOTTI D' INCANTO RELAX PER DUE PERSONE

2° PREMIO      Samsung Smartphone Galaxy A02s

3° PREMIO      OROLOGIO BOCCADAMO

4° PREMIO      QUADRO ORIGINALE DELL’ARTISTA UBALDO BRICCO

5° PREMIO      Parure Nomitation (collana e orecchini) in oro rosa

6° PREMIO      Cena per due - Ristorante Casa Novecento

Lista completa su

https://aism.it/struttura/sezione_provinciale_aism_roma/manifestazioni_ed_eventi


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti