Infiammazione negli anziani? Serve una dieta ricca di polifenoli

Tè verde, cioccolato amaro, mele, melograno e mirtilli contribuiscono a un invecchiamento sano, uniti a un’alimentazione corretta e attività fisica
Infiammazione negli anziani? Serve una dieta ricca di polifenoli
4 min

I polifenoli sono composti naturali, presenti soprattutto in frutta e verdura. Diversi tipi hanno note proprietà antiossidanti e antinfiammatorie, oltre alla capacità di interagire con i batteri presenti nell’intestino umano e di produrre postbiotici (come l’acido indolo 3-propionico -IPA), che ne aumentano gli effetti positivi sulla salute. Prove crescenti confermano che il consumo regolare di polifenoli nella dieta può contribuire a un invecchiamento sano, soprattutto se fanno parte di una dieta sana, come quella mediterranea, e sono associati a uno stile di vita sano, compresa l’attività fisica regolare ed esclusi, ad esempio, tabacco e alcol. Pertanto i polifenoli possono prevenire l’infiammazione nelle persone anziane, agendo sul microbiota intestinale e inducendo la produzione dell’acido indolo 3-propionico (IPA), un metabolita derivato dalla degradazione del triptofano per opera dei batteri intestinali. 

La ricerca

Lo afferma uno studio, pubblicato sulla rivista Molecular Nutrition and Food Research, realizzato dal Research Group on Biomarkers and Nutritional & Food Metabolomics della Facoltà di Farmacia e Scienze degli Alimenti dell’Università di Barcellona e dal CIBER Fragility and Healthy Aging (CIBERFES). «Se consideriamo gli effetti benefici dell’IPA sul microbiota intestinale e sulla salute in generale, è importante trovare strategie affidabili per promuovere la produzione di questo metabolita», osserva il co-primo firmatario dello studio, Tomás Meroño, del Dipartimento di Nutrizione, Scienze dell’Alimentazione e Gastronomia dell’UB e CIBERFES. I ricercatori, infatti, hanno dimostrato che l’interazione tra polifenoli e microbiota intestinale può indurre la proliferazione di batteri con la capacità di sintetizzare metaboliti benefici, come l’IPA, un postbiotico con proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e neuroprotettive che contribuisce a migliorare la salute della parete intestinale. Pertanto, questo composto contribuirebbe alla prevenzione di alcune malattie legate all’invecchiamento, ritardando o prevenendo malattie croniche, che danneggiano la qualità della vita. Nell’ambito dello studio, i ricercatori hanno monitorato i livelli di IPA nel siero, oltre ad analizzare la composizione del microbiota intestinale di 51 volontari over 65, che continuavano a seguire una dieta ricca in polifenoli (tè verde, cioccolato amaro, frutta tra cui mele, melograno e mirtilli) per otto settimane. I risultati mostrano che la dieta ricca di polifenoli ha generato un aumento significativo dei livelli di IPA nel sangue, insieme a una diminuzione dei livelli di infiammazione e cambiamenti di alcuni tipi di batteri del microbiota.

 7 kg in meno: sì a frutta, verdura, cereali e legumi

Una dieta ricca di frutta, verdura, cereali e fagioli e meno di carne e pesce porta a una diminuzione del peso e una migliore sensibilità all’insulina, secondo uno studio del Physicians Committee for Responsible Medicine, pubblicato sul Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics. "La nostra ricerca mostra che il modo corretto per migliorare la qualità della salute è aggiungere qualità dei cibi che mangiamo", afferma Hana Kahleova, direttrice della ricerca clinica presso il Physicians Committee e co-autrice dello studio. "Ciò significa evitare i prodotti animali e seguire una dieta ricca di frutta, verdura, cereali e fagioli". I partecipanti allo studio di 16 settimane hanno incluso 244 adulti in sovrappeso, assegnati in modo casuale a non apportare modifiche alla dieta oppure a seguire una dieta a basso contenuto di grassi. Il risultato è stato un dimagrimento di 7 kg in media con 4,5 di massa grassa anche grazie alla diminuzione di prodotti animali, oli aggiunti e grassi animali, mentre il gruppo senza modifiche della dieta non ha modificato il proprio peso.

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti